VISITA AL MONASTERO DELLE SUORE CLARISSE DI SANTA CHIARA

Chiesa Santa Chiara
Print Friendly

Giovedì 14 aprile alle ore 15,00 si svolgerà una visita guidata, organizzata dal Centro di Promozione Sociale “Porta d’Arci”,  nello storico monastero delle suore clarisse di Santa Chiara, con annessa casa di Angelo Tancredi da Rieti e nella chiesa omonima.

“San Francesco passando per Rieti incontrò un nobile cavalieri di nome Angelo Tancredi, al quale, sebbene sconosciuto, rivolse il Santo questo parlare: “Signor Angelo, da troppo tempo porti la cintura, la spada ed i calzari; ora però ti conviene cambiare la cintura con una rozza fune, la spada con la croce di Cristo, i calzari con la polvere e il fango delle piazze. Seguimi dunque, poiché ti farò cavaliere di Cristo”. Ed Angelo immediatamente lo seguì.”

Un anonimo scrittore reatino del XIV secolo in Actus Beati Francisci in Valle Reatina fa riferimento più volte ad Angelo Tancredi. Le fonti biografiche francescane si limitano a dire solo che “fu il primo cavaliere entrato nell’Ordine dei Minori, lodato davanti agli altri, più volte dal beato padre, per la sua cortesia e gentilezza”. Tra le mura del convento di Santa Chiara, si osservano i resti della casa di Angelo che Papa Nicolò IV aveva donato nel 1289  a 4 nobili sorelle reatine: suor Maria, suor Atonia, suor Clara e suor Giulia.

La tradizione che il nucleo più antico del monastero sia costituito dall’antica casa dei Tancredi, è riferita dagli scrittori del ‘600, come padre Angelo da Naro, confessore del monastero e dal Da Modena. Della chiesa si ha notizia dal 1440 quando le suore ottennero dal Papa l’autorizzazione a costruire un monastero dentro Rieti. Di fianco il campanile formato da due ordini di bifore. L’interno ha quattro altari. L’altare maggiore presenta una pala raffigurante la Resurrezione, San Francesco e Santa Chiara.

L’organizzazione della visita, concessa per la prima volta ad un gruppo di visitatori, è stata possibile grazie alla disponibilità dell’abbadessa Maria Luisa Principessa e delle sue consorelle. Il presidente del Centro Sociale Porta d’Arci, Elenio Santoprete, ha così potuto accontentare le richieste degli iscritti che da qualche tempo hanno intrapreso un programma di conoscenza della città di Rieti.

La visita sarà guidata dalla professoressa Rita Giovannelli. A conclusione sarà offerto a tutti i partecipanti un té con i dolcetti preparati dalle suore. Info 339-2342346   

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento