SPOSTAMENTO BACK OFFICE CA.RI.RI., INCONTRO IN PROVINCIA

Print Friendly

CA.RI.RI.Questa mattina presso la sede della Provincia di Rieti a Palazzo Dosi si è svolto un incontro promosso dall’Amministrazione provinciale per discutere dell’eventuale spostamento del back office e di altri servizi della Cassa di Risparmio di Rieti, dal capoluogo reatino a Spoleto

All’incontro hanno preso parte il presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli, il presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini, l’assessore provinciale alle Politiche sociali e del Lavoro, Luigi Taddei, e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali provinciali confederali e di categoria: Fisac-Cgil, Fiba-Cisl, Uilca-Uil e Fabi.

Nella riunione sono emerse gravi preoccupazioni rispetto ad un indebolimento del territorio, per la possibile perdita sia di posti di lavoro che di autonomia creditizia, che lo spostamento del back office della Cariri nella cittadina umbra provocherebbe; in questo modo il territorio reatino verrebbe di fatto spogliato di funzioni e servizi con evidenti ricadute sull’occupazione.

E’ emerso, infatti, il rischio che il progressivo spostamento dei poteri decisionali dell’istituto bancario verso altre sedi, renda di fatto più difficile, e meno snella, l’erogazione del credito, con il rischio di snaturare le caratteristiche della Cariri da sempre fortemente radicata come “banca del territorio”.

Il presidente della Provincia Melilli e quello della Camera di commercio Regnini hanno convenuto di chiedere immediatamente un incontro al Prefetto di Rieti, Silvana Riccio, per rappresentarle le preoccupazioni emerse da questa prima riunione.

Nei prossimi giorni, inoltre, verranno convocati anche i rappresentanti delle associazioni di categoria e datoriali per poter costituire un’espressione unitaria della classe dirigente dell’intero territorio in merito a questa vicenda.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento