Scacco al Re, progetto educativo per la concentrazione e creatività

scacchi_buoni
Print Friendly

La Fondazione Varrone ha confermato anche per l’anno 2017-2018 il sostegno al progetto culturale
“Multidisciplinarietà e Scacchi
”, promosso dal Circolo Scacchistico Dilettantistico Reatino ( A.S. CSDR),  con l’obiettivo di diffondere tra gli studenti delle scuole primarie di Rieti, la conoscenza tecnica di base del gioco che ha una doppia valenza educativa didattico-educativa e ludico-sportiva, favorendo lo sviluppo della creatività, e la formazione del carattere e della coscienza sociale.

Le prime capacità che vengono esercitate sono quelle di tipo intellettivo, e quindi la riflessione e il ragionamento logico-matematico su tutte. Il fatto poi che il gioco costringa il ragazzo ad allenare il proprio spirito di osservazione e a stimolare la memoria visiva e spaziale, oltre alla necessità di elaborare piani di gioco e strategie, aiuta a sviluppare la capacità di attenzione e concentrazione

Come tutti gli sport anche il gioco degli scacchi è inquadrato da una serie di norme e regolamenti che abituano fin dall’inizio al rispetto delle regole e al rifiuto di atteggiamenti negativi come la prevaricazione, la scorrettezza e l’ingiustizia.

Il progetto M&S (Multidisciplinarietà e Scacchi) sostenuto da 8 anni dalla Fondazione Varrone, ha coinvolto oltre 2000 studenti dai 5 ai 10 anni, impegnati in oltre 90 corsi durante i quali hanno potuto sperimentare l’affascinante e nobile gioco degli Scacchi.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento