SANITA’ REATINA, CONTINUA LA RACCOLTA FIRME DI CITTADINANZATTIVA

Cittadinanzattiva Rieti
Print Friendly

In sole 9 ore complessive di presenza nelle piazze reatine, oltre 1.000 cittadini hanno già firmato per rivendicare dalla classe politica e da quanti amministrano i Servizi Pubblici quanto segue:  

1.  ottenere risorse immediate per far funzionare i Servizi ed i reparti           
     ospedalieri;
2.  eliminare gli sprechi che da oggi cominceremo a segnalare e denunziare  
     pubblicamente;
3.  tenere fuori i partiti politici dalle nomine dei dirigenti e dal controllo sulla
    Sanità e chiedere le dimissioni dei politici locali nazionali ancora in carica,
    nonché dei dirigenti ASL che  non hanno saputo salvaguardare la Sanità
    reatina;
4. Ottenere il controllo diretto dei cittadini sul funzionamento dei Servizi Sanitari e sui risultati dei Dirigenti, commisurandoli al miglioramento reale della salute dei cittadini.

Cittadini ed operatori sanitari, inoltre hanno cominciato a segnalare i seguenti sprechi:
1.    1.200.000 euro in 2 anni gara d’appalto per lo sfalcio del verde e la manutenzione degli spazi intorno agli edifici ASL;
2.    Circa 1.200.000  euro di “premi” per l’anno 2010 alla Dirigenza ASL; 
3.    Oltre 40.000 euro di vaccini buttati per l’incapacità ad organizzare un efficiente sistema di controllo sull’impianto elettrico
       per la tenuta della  catena del freddo;
4.    Ancora affitti inutili per la Guardia Medica sita in un edificio privato in V. Salaria per Roma, quando da mesi sono liberi ben
      2 piani presso la centralissima sede ASL di V.le Matteucci;
5.    Circa 3.500.000 euro l’anno per un Servizio di riabilitazione affidato a privati (Mondoriabilitazione) a Collevecchio.
       Mentre tutti ci chiediamo quanti terapisti potevano essere assunti a beneficio dei pazienti con molti meno soldi!;
6.    ASL pronta ad appaltare a privati le radiologie di Magliano, Amatrice e della sede ASL di V.le Matteucci. Con quale
       risparmio?

E mentre i cittadini tutti si chiedono, ad esempio, cosa mai abbiano fatto costoro per meritarsi  compensi extra così ricchi, la Regione ancora nega l’assunzione di medici, infermieri e tecnici per far funzionare la Radioterapia, l’Oncologia, l’Assistenza Domiciliare, la Dialisi, i laboratori analisi e TAO per i pazienti anticoagulati, ecc…, perché -udite, udite !- “non ci sono più soldi nelle casse della Regione… “

Con alto senso di responsabilità sociale, centinaia di cittadini chiedono che i diritti dei malati vengano rispettati, che questa Classe politica e la Dirigenza ASL, visti i risultati, diano le dimissioni e si astengano –glielo chiedono espressamente tutti i cittadini- di auto concedersi “premi” stipendiali che non meritano; e che –cosa che lor signori temono, finalmente il controllo sul loro operato venga dato ai cittadini sulla scorta di risultati di efficacia certi sulla salute dei cittadini e sull’efficienza dei Servizi.

LA RACCOLTA DI FIRME PROSEGUIRA’ SINO ALLA FINE DI OTTOBRE, SIA PRESSO PIAZZA DEL COMUNE, CHE PRESSO IL C.C. PERSEO, CHE PRESSO L’OSPEDALE ED ALTRE SEDI CHE DI VOLTA IN VOLTA VERRANNO INDIVIDUATE E COMUNICATE

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento