RITEL, D’ANTONIO: LAVORATORI SENZA STIPENDIO

Lavoratori Ritel occupano il Comune di Rieti
Print Friendly

Dopo quasi due mesi che i lavoratori Ritel sono fuori dall’azienda e in attesa del piano industriale che definisca anche il loro rientro, oggi sono rimasti anche senza stipendio e senza cassa integrazioni.

Nonostante l’accordo fatto per la cassa integrazione, che doveva sostenere i lavoratori in questo periodo, la Ritel non ha anticipato la cassa integrazione.

Questa situazione è stata creata dal mancato pagamento di fatture già scadute da parte dell’Alcatel, con la conseguenza che Ritel non avendo le risorse economiche per far fronte all’anticipo, ha lasciato i lavoratori senza sostegno economico.

Non si capisce proprio la posizione di Alcatel che, invece di favorire una soluzione e cercare di mantenere basso il livello di tensione, sembra cerchi ogni volta di porre ostacoli alla soluzione trovando a volte argomenti anche pretestuosi.

A fronte di questa situazione, è necessario che si arrivi il prima possibile alla definizione del piano industriale e si rimetta in moto tutta la macchina produttiva.

Il rischio altrimenti potrebbe essere quello di esasperare troppo gli animi e cosa più pericolosa che la macchina dopo tanto tempo che sta ferma, non sia in grado di ripartire più.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento