A rischio la sede Telecom di Rieti

Telecom Italia
Print Friendly

In riferimento alla nuova ristrutturazione in atto a livello nazionale che l’azienda Telecom Italia sta portando avanti, le sedi con meno di 46 dipendenti, verrebbero soppresse. Tra queste sedi quella di Rieti (27 lavoratori) e quella di Terni (39 lavoratori), che verrebbero accorpate a Roma.

L’unione tra le due realtà lavorative, consentirebbe ai lavoratori reatini di raggiungere la sede di lavoro di Terni evitando il trasferimento a Roma e contestualmente per i lavoratori ternani significherebbe il mantenimento del posto di lavoro in loco.

L’auspicio è che entrambe le amministrazioni possano raggiungere i vertici Telecom per così rivedere il piano, tenendo conto delle difficoltà oggettive dei lavoratori. Per questo i dipendenti del settore caring di Telecom Italia fanno appello alle istituzioni comunali, provinciali, regionali ed ai parlamentari di entrambi i territori interessati, affinché si possa aprire un tavolo con l’azienda Telecom che porti all’effettiva realizzazione di un’unica sede che tenga insieme i lavoratori di Rieti e di Terni.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento