Ripresa riscossione tributi e convenzione Abi-Cdp “Plafond Moratoria Sisma Centro Italia”

negozi_negozio_via_roma_1
Print Friendly

Dal prossimo 16 dicembre, per i titolari di reddito di impresa e lavoro autonomo e per gli esercenti attività agricole, riprenderà, senza applicazione di sanzioni e interessi, la riscossione dei tributi non versati per effetto delle sospensioni ad oggi vigenti nei comuni del cratere, nonché per i tributi dovuti nel periodo dal 1° dicembre al 31 dicembre 2017.

In previsione di tale scadenza l’ABI e la Cassa Depositi e Prestiti hanno sottoscritto la convenzione “Plafond Moratoria Sisma Centro Italia” che definisce le linee guida e le regole applicative per la concessione di finanziamenti agevolati, garantiti dallo Stato, finalizzati alla ripresa della riscossione tributaria nei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dagli eventi sismici, in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 11, commi 3 e seguenti, del decreto legge 9 febbraio 2017, n. 8.
La convenzione prevede, per i soggetti titolari di reddito di impresa e lavoro autonomo e per gli esercenti attività agricole, la facoltà di chiedere alle banche aderenti un finanziamento agevolato per far fronte al pagamento dei tributi sospesi ai sensi dell’articolo 48 del D.L. 189/2016 e dei tributi dovuti dal 1° dicembre 2017 al 31 dicembre 2017, c.d. “Tributi 2017”, e dei tributi dovuti dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, c.d. “Tributi 2018”.

Il 30 novembre 2017 e il 30 novembre 2018, per il pagamento rispettivamente dei Tributi 2017 e dei Tributi 2018, Cassa Depositi e Prestiti procederà all’erogazione dei fondi necessari alle banche che aderiscono alla convenzione che, a loro volta e con pari valuta, procederanno all’erogazione dei finanziamenti sui conti correnti vincolati intestati ai singoli beneficiari.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento