Ricorre oggi il 12esimo anno dalla scomparsa di Willie Sojourner

willie_sojourner_2
Print Friendly

Ricorre oggi, 20 ottobre 2017, il dodicesimo anniversario della morte di “Zio” Willie Sojourner. Era la mezzanotte del 20 ottobre 2005 quando, lungo la Terminillese, perdeva la vita uno dei personaggi più amati di sempre del basket reatino, quel Willie Sojourner delle grandi vittorie della Sebastiani e della conquista storica della Coppa Korac.

Il cestista americano era tornato a Rieti un mese prima grazie al presidente della Sebastiani, Gaetano Papalia. Per Willie c’era stata un’accoglienza da star con più di cinquemila tifosi che lo avevano accolto con una grande festa all’interno di quello che poi sarebbe diventato Palasojuorner per onorare il nome di chi al basket reatino ha dato tanto.

Per il giocatore, tornato in quella che considerava la sua seconda casa, era stato un momento indimenticabile e nei giorni successivi Sojourner aveva ritrovato amici e compagni con cui avrebbe seguito l’avventura della Sebastiani. Tra questi anche Walter Zampolini con cui aveva diviso, negli anni passati, campionati e partite.

E sarà proprio Zampolini il primo ad arrivare su quel tratto di strada maledetto dove il compagno e l’amico perderà la vita. L’auto su cui Sojourner viaggiava, probabilmente a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia, finì la sua corsa contro un albero dove ancora oggi è posizionata la lapide.

Oggi, venerdi 20 ottobre 2017, alle ore 15, la NPC e i tifosi omaggeranno il campione di basket al cimitero comunale di Rieti.

Willie Sojourner

Il basket a Rieti dalla KoracIl basket a Rieti dalla Koracwillie_sojourner_1

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento