Riavvio attività ospedale Magliano, Paolucci: “Nostra proposta di oltre un anno fa”

uil_incontriamoci_2017_alberto_paolucci_1
Print Friendly

E’ stata accolta con grande soddisfazione la notizia della volontà della Direzione Generale della Asl di Rieti di tornare ad investire sulla struttura di Magliano Sabina. “Quella diffusa oggi dalla stampa è una notizia che abbiamo appreso un po’ come una nostra vittoria – commenta il Segretario Generale della Uil di Rieti, Alberto Paolucci.

Abbiamo da sempre sostenuto le cause dell’amministrazione di Magliano Sabina ai tempi della lotta per evitare la chiusura della struttura e della sua declassificazione a Casa della Salute e, successivamente, dopo il terremoto di Amatrice siamo stati gli unici che si sono battuti chiedendo che, a sostegno dell’unico ospedale della provincia, quello di Rieti, venisse riattivato il Marzio Marini di Magliano Sabina, anche con i soli sedici posti letto che erano venuti meno ad Amatrice.

Aver appreso della volontà della dirigenza Asl di mettere a regime le nuovissime sale operatori dell’ex ospedale, di potenziare le prestazioni ambulatoriali e di voler aumentare l’attività tutta realizzando un’integrazione con la Asl di Viterbo ci ha resi soddisfatti e certi che quanto da sempre sostenuto è realtà. Non è possibile non fare un plauso alla dirigenza Asl. Ora è tempo di passare dalle parole ai fatti e ci aspettiamo che tutto ciò diventi operativo nel più breve tempo possibile. Il nostro territorio ha bisogno di una sanità più vicina alla gente”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento