Pubblicata la gara d’appalto per la struttura antisismica di Santa Rufina

santa_rufina_progetto_scuole_antisismiche_1
Print Friendly

Prosegue il lavoro dell’Amministrazione comunale di Cittaducale per la costruzione dei nuovi poli scolastici del territorio, come conferma la pubblicazione della gara d’appalto per il plesso di Santa Rufina. Data la disponibilità economica l’Ente ha ultimato la procedura prevista con l’acquisizione delle aree pubbliche effettuata grazie alla votazione tenutasi durante l’ultima seduta consiliare, che ha quindi portato a termine un percorso lasciato incompleto dalla precedente Amministrazione. Quest’ultima, infatti, non aveva ultimato le procedure neanche durante la seduta di Consiglio Comunale dello scorso 26 maggio.

Di seguito una dichiarazione della maggioranza:

“Nonostante questo quadro c’è chi strilla insinuando dubbi e paure nella popolazione senza capire, evidentemente, che in queste situazioni sarebbe meglio rimboccarsi le maniche e collaborare attivamente per completare al meglio un piano del quale godrà l’intera popolazione. E’ questo il caso del gruppo consiliare “Impegno Civico”, rappresentato dall’ex sindaco Roberto Ermini e dal consigliere Albertino Roselli, che ha ritenuto opportuno fare una campagna di disinformazione con alcuni manifesti dove si parla di cavilli e ritardi senza pensare ai limiti procedurali e politici dimostrati in questo percorso durante il quale hanno preferito gli slogan da campagna elettorale ai fatti che li hanno portati ad individuare 480mila euro per l’accensione di un mutuo ma che restano fondi inaccessibili a causa della mancata approvazione, proprio da parte dei nostri predecessori, del bilancio consuntivo.

Noi però guardiamo avanti e superiamo anche questi ostacoli. A Grotti la struttura scolastica sarà adeguata e munita di moduli provvisori per consentire lo svolgimento dei lavori mentre a Cittaducale lo sforzo sarà maggiore di quello immaginato da chi ci ha preceduto che aveva pensato solo a una struttura parziale. L’attuale Amministrazione, infatti, sta garantendo la realizzazione di un primo stralcio funzionale per ospitare le scuole materne, elementari e medie e, così facendo, eviterà che si ragioni come se esistessero studenti di serie A e altri di serie B.

Investiamo sul futuro e sulla cittadinanza dando sicurezza e pari dignità a tutti nonostante il momento economico non proprio roseo per l’Ente. Proprio in questi giorni stanno terminando le ultime verifiche sui debiti fuori bilancio lasciati dalla passata Amministrazione, che graveranno per migliaia e migliaia di euro su tutte le famiglie.

Tutto ciò accade nonostante i fuorvianti messaggi lanciati da chi ha pensato di predicare bene e razzolare evidentemente male. Molto male”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento