PRECARI DELLA SCUOLA, INCONTRI AL MIUR

Print Friendly

Snals Confsal RietiLa Segreteria Provinciale dello SNALS-CONFSAL comunica che in data odierna si sono svolte al MIUR due riunioni con all’o.d.g. “confronto sullo stato delle operazioni preordinate all’avvio dell’anno scolastico 2009/2010”, per discutere di tutta la problematica relativa ai precari della scuola.

Nella riunione tenutasi questa mattina il MIUR ha annunciato la possibile approvazione da parte del Consiglio dei Ministri in data odierna di un decreto legge riguardante i circa 25mila precari della scuola (circa 18mila docenti e 7mila ATA che lo scorso anno abbiano avuto supplenza annuale o fino al 30 giugno e che nel corrente anno scolastico non ottengano analoga supplenza).
Ha parlato inoltre della convenzione, in corso di stipula con l’INPS (presumibilmente la prossima settimana), che prevede l’erogazione da parte dell’INPS delle indennità di disoccupazione ordinaria per chi si trovi nelle condizioni di cui sopra e abbia prestato negli ultimi due anni 52 settimane di servizio.
 
Sarà predisposto intorno alla metà di settembre l’invio di un flusso informatico all’INPS contenente i nomi e i dati di tutti coloro che lo scorso anno abbiano avuto supplenza annuale o fino al 30 giugno e che non hanno avuto nuovamente tale nomina nel corrente anno scolastico; ciò ai fini dell’erogazione agli stessi della indennità di disoccupazione.
Ha comunicato, inoltre, che nel pomeriggio erano già stati convocati i Direttori Generali di quelle Regioni che hanno già formalizzato una convenzione con il MIUR, al fine di realizzare un ampliamento dell’offerta formativa e per occupare prioritariamente il personale precario.
Tale incontro con i Direttori Regionali è focalizzato all’emanazione di una direttiva unica che renda omogenea sul territorio nazionale l’applicazione di tali convenzioni, pur con le specificità del territorio. L’Amministrazione ha comunicato che saranno stanziati da parte delle Regioni circa 200milioni di euro.
 
Lo SNALS-Confsal nel suo intervento, questa mattina, ha espresso apprezzamento e soddisfazione per il lavoro svolto ed ha auspicato che il Consiglio dei Ministri potesse approvare in data odierna il decreto legge, ponendo fine alle giuste preoccupazioni del personale precario interessato.
Ha sottolineato l’importanza che anche il servizio effettuato, a seguito delle convenzioni stipulate tra le Regioni e il MIUR, sia comunque pienamente valutabile a tutti gli effetti, anche del punteggio, e ha dichiarato che per lo SNALS-Confsal la soluzione dei problemi del precariato costituisce un obiettivo prioritario.
 
Nel pomeriggio, dopo la riunione del Consiglio dei Ministri, al MIUR è ripreso il confronto con la presenza del Capo Dipartimento.
Lo stesso ha comunicato che il Consiglio dei Ministri ha deciso di recepire le proposte del MIUR e di effettuare mercoledì prossimo un’apposita riunione per l’approvazione del D.L. “Ronchi”, nel quale verrà inserita una specifica parte relativa al personale della scuola per l’a.s. 2009/2010.
Sarà prevista, in tale decreto, una precedenza assoluta per tutte le nomine di supplenza temporanea per il personale Docente ed ATA che nell’a.s. 2008/2009 abbia avuto una supplenza annuale o fino al 30 giugno e che non abbia ottenuto analogo contratto nel corrente anno scolastico. Ciò alla sola condizione che lo stesso personale sia inserito nella graduatoria ad esaurimento se docente, e nella graduatoria permanente se personale ATA; sarà previsto, inoltre, per tale personale, la valutazione piena del servizio ai fini delle graduatorie.
Sarà, altresì, contemplata una norma che prevede il coordinamento di interventi tra Regioni ed istituzioni scolastiche e sarà prevista la possibilità di cumulo della indennità di disoccupazione con attività svolte nei progetti per l’ampliamento dell’offerta formativa (con un ridotto numero di ore che sarà definito).
 
Il Segretario Provinciale SNALS, coerentemente al comunicato stampa diramato al termine della riunione del Consiglio dei Ministri – ha espresso la soddisfazione del Sindacato per la risoluzione dei problemi posti dallo SNALS-Confsal già dai primi di marzo, finalizzati alla soluzione del delicatissimo e grave problema dei precari della scuola.
 
Ovviamente il nostro Sindacato sarà fortemente impegnato in tutti i confronti tecnici finalizzati alla formulazione del decreto ministeriale relativo alla fase attuativa.
 
 
Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento