Posti di lavoro a rischio, USB: “Manifesteremo a Rieti e Roma in difesa dei lavoratori”

lavoro_operaio_fabbrica_1
Print Friendly

“L’UNIONE SINDACALE DI BASE RIETI aderisce allo sciopero generale indetto per il 10 novembre con manifestazione su Ponte Romano a Rieti e parteciperà alla manifestazione che si terrà a Roma l’11 novembre.

La crisi economica non si è affatto risolta, almeno per i lavoratori e i disoccupati. Oltre 200 mila posti di lavoro sono a rischio nelle grandi aziende, assistiamo a nuove forme di precarietà, di ricatti e di schiavitù sul lavoro.

Il Documento di Programmazione Economica e Finanziaria darà, ancora una volta, il sostegno dello Stato alle imprese, anziché ai lavoratori, con sgravi fiscali per favorire un’occupazione precaria che finirà non appena scadranno gli sgravi. Poco o nulla per l’aumento dei salari dei lavoratori e gli investimenti per creare lavoro.

Si continua ad aumentare l’età pensionabile con danno per gli anziani e per i giovani disoccupati. L’evasione fiscale -almeno 111 miliardi l’anno accertati- è in aumento. Le privatizzazioni stanno portando allo smantellamento dello stato sociale, favorendo il privato nella Sanità, nella scuola e nella previdenza.

L’Italia e gli altri Paesi ad economia avanzata, da anni perseguono un feroce sfruttamento delle risorse del Sud del Mondo, grazie a guerre, corruzioni e repressioni, oltre a disastri ecologici che stanno causando la fuga di milioni di profughi. Tutto questo alimenta solo conflitti tra persone in difficoltà, grazie anche alla propaganda razzista e xenofoba, funzionale al sistema di sfruttamento capitalista.

Mentre le ricchezze si concentrano sempre più nelle mani di una ristretta classe di potentati economici, non si investe nulla per la protezione dei Beni Comuni, come la salvaguardia e messa in sicurezza antisismica, dissesto idrogeologico, la protezione delle fonti idriche e la prevenzione degli incendi che, da soli, produrrebbero centinaia di migliaia di posti di lavoro, integrazione dei migranti, e grande risparmio economico.

QUALSIASI ATTIVITA’ PRODUTTIVA SU QUESTA TERRA E’ FATTA DA OPERAI, CONTADINI, IMPIEGATI E PERSONE COMUNI, MA QUASI SEMPRE E’ DECISA DAI PADRONI, ANCHE A SCAPITO DI CHI LAVORA E DI TUTTI GLI ESSERI UMANI. QUELLO PER CUI CI BATTIAMO E’ UNA PRESA DI COSCIENZA DA PARTE DI TUTTI I CITTADINI ED I LAVORATORI PER COMBATTERE DISUGUAGLIANZE, SFRUTTAMENTO, SUDDITANZA E RAZZISMO.

INVITIAMO TUTTI A PARTECIPARE ALLO SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DEL 10 NOVEMBRE CON PRESIDIO A RIETI PONTE ROMANO/PIAZZA CAVOUR DALLE ORE 8 ALLE ORE 12 NONCHE’ ALLA MANIFESTAZIONE A ROMA DI SABATO 11 NOVEMBRE CON INIZIO ALLE ORE 14 CON CONCENTRAMENTO IN PIAZZA VITTORIO.”

Unione Sindacale di Base sezione di Rieti

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento