Pino Strinati: “Necessario legare la Fiera di Santa Barbara all’evento religioso”

2017-12-04 19.34.13
Print Friendly

Pino Strinati, ospite lunedi 4 dicembre negli studi di Radiomondo nella trasmissione “Flipper”, è tornato sulla Fiera di Santa Barbara, anche quest’anno realizzata in zona Foro Boario dopo tanti anni in via Liberato di Benedetto e piazzale Angelucci.

“Propongo da questi microfoni, oggi 4 dicembre 2017, di realizzare una Fiera che sia legata all’evento religioso. I festeggiamenti dedicati alla Patrona di Rieti – commenta a Radiomondo Pino Strinati – organizzati dall’Associazione Santa Barbara nel Mondo, vedono da 19 anni la presenza in città di autorità e personaggi storici del Paese Italia e avere una Fiera legata alla Santa è fondamentale, per il bene della città. Ricordo che a realizzare la Fiera è da sempre il Comune di Rieti.

“Chi va in Fiera deve andare anche in Cattedrale a pregare le spoglie della Santa. Il collocamento della Fiera deve dislocarsi lungo le mura cittadine, nell’asse stradale via Morroni – via Canali, oltre che in via Cintia, piazza Vittorio Emanuele II e nei chiostri. Fondamentale realizzare una Fiera di Santa Barbara tematica: un chiostro dei libri, un chiostro dei fiori, un chiostro dedicato agli utensili, ecc. Altrimenti così, com’è oggi, rimane una qasba che rischia di morire.”

“Inoltre – continua Pino Strinati – bisogna promuovere la Fiera nelle città di Terni, L’Aquila, Roma e Perugia ed istituire Treninfiera con treni speciali che il 3 e 4 dicembre arrivino alla stazione di Rieti, quindi dentro città, nel cuore della Fiera di Santa Barbara, con musicisti dentro i vagoni  e nelle vie cittadine che accolgano i visitatori. Nelle mura medioevali la sera del 3 dicembre si dovrebbe ripristinare l’antica usanza che vedeva l’accensione di torce e lumini lungo le mura e nei davanzali delle case.”

“Infine – conclude Strinati ai microfoni di Radiomondo – propongo concerti di musica sacra nelle chiese del centro storico, visto che ci sono organi storici e moderni di grande valore. La Fiera di Santa Barbara ha visto la sua realizzazione grazie a due bolle pontificie, con Papa Niccolò IV che concesse alla città di Rieti una settimana di Fiera in onore della Santa e con Papa Gregorio XI il quale, nel 1377, concesse ai fedeli l’indulgenza di 1 anno e 40 giorni per chi di loro avesse visitato la Cattedrale di Rieti, nella quale sono conservate le spoglie di Santa Barbara.”

 

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento