PER PAOLUCCI ALCATEL SENZA PIU’ ALIBI

Print Friendly

PaolucciCome proposto dalla UILM UIL già da mesi a tutti  e condiviso e accettato dal presidente Melilli, è stata ottenuta la procura a vendere da parte di Industrial group socio industriale di Ritel .

Questo è un primo passo ma ricordiamo che anche Core Consulting la società di Sandro Piacentini che con i suoi manager e consulenti ha condotto l’azienda sull’orlo del fallimento deve vendere le proprie quote azionarie a valore nominale.Presidente Melilli, devi Prendi anche queste quote.

Se Industrial group socio industriale di Ritel ha giustamente pagato il fatto di non avere portato ne un prodotto ne un ora di lavoro altrettanto deve pagare Core Consulting che avrebbe dovuto progettare e sviluppare nuovi prodotti ,fornendo  comprovate competenze manageriali al fine di far produrre  e consolidare Ritel.

La UILM non intendeva e non intende entrare in merito al conflitto societario in atto, ne sulle condizioni di uscita degli imprenditori attuali ed altri dettagli,in questa storia non ci sono buoni o cattivi ma è chiaro che tutti quelli che hanno fallito da Sandro Piacentini in giù devono andare VIA.
In riferimento al tavolo Ministeriale è chiaro che ora non ci sono più alibi per nessuno.

Ribadiamo quello che la UILM UIL ha sempre chiesto durante questa vertenza:

Alcatel deve fornire fin da subito commesse  per i prossimi 3 anni, con relativi materiali per il mese di Gennaio e Febbraio 2010, perché noi non Vogliamo fare un ora di Cassa integrazione.

Finmeccanica deve aumentare la sua quota azionaria nella società e fornire commesse dirette come prevedeva il protocollo e non tramite Jabil.

Le finanziarie pubbliche Filas e Invitalia dovranno valutare il piano industriale dei nuovi imprenditori per poi  entrare in società con quote rilevanti.

Apprendiamo dalla stampa che il Sen. Cicolani ha fatto nomi di imprenditori  interessati a entrare in società e quindi, chiediamo di confrontarci immediatamente per capire quali investimenti,quali capitali,che tipologia di prodotti intendono realizzare e che piano di sviluppo industriale intendono perseguire. Le quote sono ora Disponibili A tutti quei compratori che fino a ieri erano tantissimi per sostituire Industrial Group, come dichiarato al Ministero.
Un punto deve essere chiaro non accetteremo mai una Ritel bis, viceversa continueremo a tutelare i Lavoratori anche in sede giudiziaria, così come deve fare l’Amministratore.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento