PDL: LA REALIZZAZIONE DEL POLO DELLA LOGISTICA IN UN PERCORSO TRASPARENTE

Print Friendly

Conferenza Pdl su Polo Logistico Passo Corese“Il Pdl vuole il Polo della logistica ma la sua realizzazione deve avvenire all’interno di un percorso trasparente, in modo da evitare che un progetto di natura industriale si trasformi in una speculazione immobiliare”. Così il senatore del Popolo della libertà,
Angelo Maria Cicolani, nel corso della conferenza stampa convocata dopo il grave diniego del centrosinistra alla istituzione di una commissione ad hoc conoscitiva sul Polo della logistica-Asi di Passo Corese. All’incontro hanno partecipato anche il capogruppo del Pdl alla Provincia, Felice Costini e i consiglieri provinciali Lidia Nobili, David Basilicata e Manuel Salini.

“Occorre il controllo di un organo terzo – prosegue – e può esserlo solo una commissione con piena rappresentanza politica e non una semplice consulta come propone il Pd. Il monitoraggio del  progetto è complesso, in particolare per la presenza di un’area archeologica e per le opere di urbanizzazione. I cittadini devono avere la contezza di ciò che si realizzerà, poiché si tratta di uno dei più grandi poli della logistica d’Italia”.

Il senatore Pdl ha proposto, inoltre, la costituzione di uno "sportello provinciale" per dialogare con le aziende, in modo da inserirle in un processo di “riserva di lavori" da destinare agli imprenditori locali. A ciò ha aggiunto l’idea di creare un portale internet dove rendere pubbliche le tipologie di personale che verrebbero richieste dalle imprese per quindi presentare la propria candidatura: “Si eviterebbe la poco edificante vendita politica dei posti di lavoro”, commenta il parlamentare. Il senatore Cicolani ha auspicato anche il potenziamento delle strutture di ausilio sociale in vista di un aumento demografico di quella parte di territorio.

“È stato il presidente Melilli – spiega il capogruppo Pdl alla Provincia, Felice Costini – ad annunciare il suo appoggio alla commissione ad hoc nella seduta di insediamento del nuovo consiglio, salvo poi una virata del Partito democratico che per paura politica ha suggerito che forse non era il caso di costituirla. Il Popolo della libertà, invece, non ha ‘padri e padrini’ a cui rispondere e chi sperava in una sorta di blocco interno al nostro partito ha avuto con questo incontro una chiara smentita. Se oggi si parla di Polo della logistica è merito, infatti, del Pdl: in cinque anni il centrosinistra non ne ha mai discusso, in sintonia con l’idea che si tratti una ‘cosa nostra’, ovvero di esclusiva proprietà del Partito democratico e non dei cittadini”.

Annunciato, inoltre, lo svolgimento di un convegno sul progetto di Passo Corese che si terrà il prossimo 13 novembre e al quale parteciperanno esponenti del governo tra cui il sottosegretario al ministero dei Trasporti con delega alla Logistica, Bartolomeo Giachino.

“Il centrosinistra sembra spaventato dalla nascita di una commissione – aggiunge la consigliera Lidia Nobili -. C’è stato un rifiuto strumentale della proposta”. "È grazie al Pdl – conclude il consigliere Basilicata – se si parlerà in termini di trasparenza di un progetto che interviene in modo radicale sul territorio”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento