NOTTI DINAMICHE: SANITA’ E SCUOLA, INTERVENTI DI CICCHETTI E ANGELILLI

Antonio Cicchetti, PDL regione Lazio
Print Friendly

“Il nostro territorio non può continuare a pagare le scelte della Regione Lazio guidata dal centrosinistra. Il presidente Marrazzo era pienamente a conoscenza del Piano di rientro e di riorganizzazione della sanità reatina ed era d’accordo sulle previsioni contenute perché avallate dal suo ufficio di commissario”. Così il consigliere regionale Pdl, Antonio Cicchetti, nel corso del dibattito sulla sanità reatina a “Notti dinamiche”, festa provinciale dei circoli Nuova Italia, manifestazione che si concluderà stasera alle 21 in piazza Mazzini con la presenza del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il sottosegretario alle Politiche agricole, Antonio Buonfiglio e il sindaco di Rieti, Giuseppe Emili.

“La recente sentenza della Corte dei conti – aggiunge il consigliere provinciale Felice Costini – ha finalmente smentito quello che il centrosinistra andava propagandando, ovvero che i mali della sanità erano stati causati dalla giunta Storace. Al contrario è l’attuale maggioranza ad aver creato uno sfondamento ripetuto dei parametri economici. Il nostro territorio sta pagando una gestione scellerata da parte dell’attuale dirigenza dell’Asl reatina, con una lottizzazione politica dilagante e interessi più nei primariati che verso il paziente”.

“Continueremo a vigilare sulla nostra struttura ospedaliera – continua il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi -. Tramite il consigliere Cicchetti presenteremo oltre diecimila firme raccolte a difesa del nosocomio. Ricordo che si tratta di un ospedale al confine con tre regioni e che potrebbe rappresentare un punto di eccellenza vista anche la mobilità attiva registrata. Per fare ciò occorrerebbe, però, una programmazione a lungo termine, con manager che rispondono realmente per le proprie scelte”.

“Auspico che la Conferenza dei sindaci continui a monitorare sui livelli essenziali di assistenza nel nostro territorio – spiega l’assessore del Comune di Rieti, Antonio Boncompagni –  e a controllare quanto verrà fatto dopo l’accantonamento del piano di riorganizzazione. La sanità reatina continua a pagare diverse criticità, tra queste la scarsa assistenza domiciliare, la mobilità passiva e le prestazioni aggiuntive e di certo la Asl non brilla per risoluzione dei problemi”.

Al termine del convegno, è seguita la presenza in piazza Mazzini di Roberta Angelilli, vicepresidente del parlamento europeo, accompagnata dall’assessore comunale Lidia Nobili e dal dirigente provinciale di Nuova Italia, Roberto D’Angeli. Tema dell’intervento i valori, la scuola e i giovani. “Occorre ripartire dal merito e dalla famiglia – spiega l’eurodeputata Pdl -. Quest’ultima non può essere vista come una sorta di azienda con obiettivo economico. Serve una trasmissione di valori e ritrovare un sistema delle regole che permetta ai giovani di fare propri i concetti più sani della società e della comunità nazionale. Per dare una svolta, l’Italia ha bisogno, inoltre, di una profonda riforma che metta fine al troppo precariato e allo sfruttamento, attraverso una politica che arresti la cosiddetta ‘fuga di cervelli’ verso l’estero”.

“La scuola deve essere il centro di formazione per la vita e il lavoro – commenta Lidia Nobili – con un’offerta didattica adeguata alle attuali esigenze”. Nel corso del suo intervento, Roberto D’Angeli ha ribadito il significato dell’enciclica papale, al centro del dibattito di “Notti dinamiche”, in particolare ha sottolineato la necessità della “difesa della vita”, di una riforma dell’attuale modello socio-economico per “permettere alle nuove generazioni di guardare con meno preoccupazione al proprio futuro”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento