LINKEM NPC RIETI IMPEGNATA IN TRASFERTA CONTRO AMBROSIA

NPC Rieti - Trapani
Print Friendly

E’ tra le più lunghe della stagione la trasferta che questo fine settimana affrontano i giocatori della Linkem NPC Rieti.

Per disputare l’ottava giornata del girone di andata i reatini sarebbero dovuti andare a Bisceglie (BA), 450 km circa da Rieti, ma, a causa  della giornata di squalifica che sconta la squadra ospitante, la gara si giocherà nel campo neutro di Cisternino (BR), 560 km da Rieti, 100 km più a sud rispetto a Bisceglie.

Se è vero che l’Ambrosia si trova nella parte bassa della classifica è altrettanto vero che nella scorsa trasferta la formazione ha messo più che in difficoltà una delle squadre più quotate del girone, perdendo per soli 3 punti e dopo una partita di grande intensità, sul campo ostico di Roseto degli Abruzzi.

Entrambe le formazioni sono quindi altamente motivate a vincere questa gara, per acquistare due punti in una classifica che è ancora recuperabile.

La squadra pugliese è affidata da questo anno al tecnico Enrico Fabbri, ben noto ai reatini ed ancor di più a quelli che provengono dell’avventura targata Nuova Pallacanestro Contigliano per i suoi trascorsi in maglia Scauri. L’inizio di campionato per l’Ambrosia Bisceglie non è stato dei più facili, infatti i pugliesi si trovano in classifica in quintultima posizione con soli 4 punti frutto delle vittorie contro Gaeta e Monteroni.Tra i giocatori della squadra pugliese meritano un occhio di riguardo il playmaker Vincenzo Di Capua, classe ’87, che guida l’attacco dei suoi con 9.4 punti e 2.3 assist di media; la guardia Mauro Torresi Lelli, marchigiano classe ’84, che produce 14.9 punti con il 50% da 2pt e quasi 2 assist di media; sotto canestro Andrea Storchi, romagnolo classe ’79 è il vero faro della compagine pugliese, per lui infatti 15.6 punti e 7.9 rimbalzi di media,  insieme al quale giostra vicino a canestro l’oriundo Juan Manuel Caceres, capace di apportare alla causa 10.0 punti e 6.7 rimbalzi di media.

Coach Fabbri può contare inoltre sull’apporto di Roberto Simeoli, ala classe ’83, con trascorsi anche in serie A, a Livorno e ad Avellino e che si divide i minuti in campo con l’under Andrea Chiariatti, classe ’93; chiudono il roster l‘altro under del ’94, Alberto Di Salvia che è il cambio nei ruoli di playmaker e guardia ed il lungo, oriundo anche lui, Enzo Damian Cena,  nato nel ’92 ed utilizzato come cambio negli  spot di 4 e 5.

Sul versante reatino il nuovo coach Luciano Nunzi ha potuto allenare la squadra, a ranghi completi, tutta la settimana, sottoponendo i giocatori a sedute di grande intensità fisica e mentale. L’introduzione di nuovi giochi e le tipiche numerose rotazioni del coach porteranno in campo una squadra inedita e per questa volta imprevedibile.

“Dobbiamo concentrarci su di noi – aveva affermato in conferenza stampa  coach Nunzi – lavorare molto e soprattutto imparare a giocare insieme”.

Si gioca domenica alle 18.00 al Palatodisco, arbitrano i signori  Federico Del felice e Corrado Sinibaldi entrambi della provincia di Monza Brianza.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *