L’ASM NON BOICOTTA LA RACCOLTA “PORTA A PORTA”

Raccolta differenziata
Print Friendly

In relazione al comunicato diffuso  dal Consigliere Comunale Simone Petrangeli, l’Azienda Servizi Municipali Rieti S.p.A. comunica quanto segue:

l’Azienda non boicotta in alcun modo il “porta a porta”. Più precisamente, essa si è fatta promotrice dell’iniziativa in questione quando, il 9 aprile del 2008, ha contattato il CO.NA.I. ;

A.S.M. Rieti S.p.A. ha sempre collaborato in modo puntuale con l’ing. Valentini, il consulente tecnico individuato da CO.NA.I. per l’elaborazione del progetto di raccolta differenziata “porta a porta” , fornendo tutti i dati richiesti;

l’Azienda ha ricevuto in data 10 novembre 2009 dallo stesso ing. Valentini le specifiche tecniche dei materiali da acquistare;

il 19 novembre 2009, lo stesso ing. Valentini ha inviato all’Azienda un progetto definitivo per il “porta a porta” insieme ad un cronoprogramma commissionati dal Comune in base ad un Protocollo d’Intesa sottoscritto da quest’ultimo, da A.S.M. Rieti S.p.A. e da CO.NA.I. nell’agosto 2008.

Ad oggi, A.S.M. Rieti S.p.A. ha attivato tutte le procedure di legge necessarie all’acquisto dei materiali e dei mezzi necessari per lo svolgimento del servizio, secondo le modalità previste dal progetto medesimo.

L’Azienda Servizi Municipali Rieti S.p.A. intende altresì sottolineare che – secondo il cronoprogramma sopra menzionato – l’inizio dello svolgimento del servizio dovrà essere preceduto da una campagna di comunicazione capillare e dettagliata, che spieghi alla popolazione il funzionamento del servizio “porta a porta”. Alle utenze dovranno infatti essere distribuiti materiali informativi su come utilizzare i nuovi contenitori per la raccolta domiciliare, secondo quali tempistiche e con quali accorgimenti. Data l’importanza dell’argomento, il progetto prevede che la campagna consti anche di incontri pubblici e della predisposizione di banchetti informativi.

Il cronoprogramma prevede che la campagna di comunicazione preceda la distribuzione dei kit per il “porta a porta” agli utenti, in modo che questi ultimi siano resi edotti sulle loro modalità di funzionamento. Dato il numero rilevante di cittadini coinvolti, la distribuzione dei kit necessiterà di tempi ragionevoli. Il cronoprogramma prevede che solo in ultima fase si proceda all’inizio dello svolgimento del servizio “porta a porta”.

La campagna di comunicazione, che deve precedere l’avvio del nuovo servizio sarà a cura del Comune di Rieti.
L’Azienda Servizi Municipali auspica una maggiore condivisione delle informazioni e dei documenti relativi al progetto di raccolta differenziata “porta a porta” in seno al Consiglio comunale, onde evitare accuse prive di fondamento.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento