La Prefettura di Rieti coordina gli interventi sulle chiese del FEC danneggiate dal sisma

chiesa_di_san_rufo_rieti
Print Friendly

Prosegue il percorso di coordinamento e monitoraggio condotto dalla Prefettura di Rieti degli interventi di messa in sicurezza e ricostruzione delle chiese di proprietà del Fondo Edifici di Culto presenti nel territorio provinciale danneggiate a seguito degli eventi sismici che da agosto 2016 hanno colpito il reatino.

Stamattina si è riunito in Prefettura un tavolo tecnico, peraltro già convocato in precedenza, sotto la direzione del Viceprefetto Vicario, assistito dal Dirigente del Servizio Contabilità e Gestione Finanziaria, convocato per delineare un percorso condiviso con l’Ufficio del Sovrintendente Speciale per le aree colpite dal Sisma del 24 agosto 2016, il Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per il Lazio, la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Reti, la Diocesi di Rieti e gli enti comunali interessati per garantire la tutela del patrimonio del FEC ed il recupero al culto delle chiese.

Sono state delineate linee di intervento che, dirimendo in anticipo eventuali nodi critici delle procedure, consentiranno nel più breve tempo possibile di realizzare gli interventi di messa in sicurezza delle chiese di S. Nicola a Belmonte in Sabina, della Madonna di Loreto a Leonessa così come della Chiesa di S. Chiara di Rieti.

Ancora una volta il metodo della cooperazione tra istituzioni ha consentito di snellire procedure complesse, sia per la delicatezza degli interventi da realizzare sia per la pluralità degli attori.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento