“KO al terremoto”, l’8 luglio Amatrice si riprenderà la rivincita sul sisma grazie alla boxe

ko_al_terremoto_amatrice
Print Friendly

«Quello presentato oggi in Consiglio è un grande appuntamento. L’8 luglio ad Amatrice si svolgerà una manifestazione straordinaria di sport ma soprattutto di rivincita della vita sul sisma. #KOALTERREMOTO, organizzata dal Umberto Pagoni (Presidente dell’Asd Rastium e promotore dell’iniziativa) e con il patrocinio del Coni, Federazione Pugilistica italiana, della Regione Lazio e del Comune di Amatrice, dimostrerà come la boxe, ma in generale tutte le discipline sportive, hanno messo ko il terremoto.

Perché noi siamo vivi grazie alla solidarietà e alle tantissime opere che si sono realizzate grazie agli aiuti spontanei dei cittadini, di quel gran cuore che batte nell’Italia vera. Ma per mettere Ko il terremoto al di là dello sport, servono altre cose. Da questo punto di vista c’è un grande ritardo. C’è una grande difficoltà di queste terre a ripartire, e come ho detto più volte purtroppo la ricostruzione è ferma al palo e le macerie non si sono mosse di un centimetro. Tutte le opere pubbliche realizzate finora – il Palazzetto dello sport, il campo sportivo, l’Area del gusto solo per citarne alcune – esistono grazie ai contributi spontanei di persone, aziende e società sportive.

Avendo fatto l’allenatore di calcio per 24 anni so cosa significa il sacrificio, so cosa significa ottenere dei risultati, e so che li ottieni solo se dopo una sconfitta pensi che ci sia sempre la possibilità di vincere la prossima gara.
A questo proposito ringrazio il campione olimpico Nino Benvenuti per la sua partecipazione e per quello che rappresenta e ha rappresentato: un esempio. Un campione sul ring e anche nella vita. Con la serietà, la lealtà e gli atteggiamenti giusti. Spesso gli atleti nella vita dimenticano di essere degli esempi per i ragazzi. Insieme cercheremo di mettere Ko il terremoto. Per quanto mi riguarda cercando di fare il massimo nella Commissione Ricostruzione e grandi rischi di cui sono presidente e cercando di dare la priorità a chi in questa regione è in codice rosso. Il dramma della nostra nazione è dimenticarsi di queste persone. Rimettiamo al centro del “villaggio” chi è rimasto indietro: solo così riusciremo a mettere Ko non solo il terremoto ma anche l’indifferenza. Lo spot è una palestra di vita prendiamo esempio e rialziamoci.

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato e parteciperanno domenica. Sarà un’occasione per aiutare tutte le attività commerciali che fanno fatica a ripartire. L’anno scorso in questo periodo non c’era niente. Alcune attività sono ripartite, ma mancano all’appello 239 persone, 9mila case e tanti altri negozi che vanno ricostruiti. Oggi, chi sta in piedi ha ripreso vita grazie a iniziative come queste e ricordano gli atleti che vanno al tappeto ma poi si rialzano».

Qui il link per rivedere la conferenza stampa -> https://bit.ly/2KGVyp9

Questo l’intervento di Sergio Pirozzi stamattina nella conferenza stampa di presentazione del secondo Memorial “Ko al terremoto”, che si terrà l’8 luglio ad Amatrice con lo scopo di rilanciare le terre colpite dal sisma e tenere i riflettori accesi attraverso ospiti illustri e testimonial provenienti dal mondo della boxe, dello spettacolo e del cinema.
Pirozzi, ex sindaco di Amatrice, è consigliere regionale e Presidente della XII Commissione (Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione) del Consiglio regionale del Lazio.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento