Il Decreto di Governo non risolve il problema dei diplomati magistrali

scuola_studente_studenti_insegnante_1
Print Friendly

“La Uil Scuola di Rieti è entrata nel merito del decreto predisposto nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri nella parte in cui rinvia di quattro mesi il problema dei docenti che hanno conseguito il diploma magistrale prima dell’anno scolastico 2001/2002. Il sindacato Via Porta Conca tiene ad evidenziare che il provvedimento garantisce senza dubbio un ordinato inizio dell’anno scolastico 2018/2019 ma non dà alcuna garanzia al personale precario in questione che rischia il licenziamento tra quattro mesi.

E’ auspicabile che l’Esecutivo abbia un ripensamento e presenti tempestivamente un provvedimento organico per risolvere il male di sempre, vale a dire la precarietà di molti operatori scolastici, male che nella scuola è ancora più deleterio che in altri settori per le ricadute negative sia sugli studenti che sulle famiglie. Ad ogni buon conto la Uil Scuola ricorda che ha fatto conoscere da tempo nel corso di una audizione parlamentare una sua proposta articolata in tre punti con lo scopo di risolvere un problema che rischia di ingigantirsi ancora di più.”

R.M.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento