Neurofibromatosi, verdi ponti e mura

mura_viale_morroni_1
Print Friendly

Il Comune di Rieti, su invito delle associazioni italiane di pazienti Ananas onlus e Linfa onlus, ha aderito alla “Giornata internazionale sulle neurofibromatosi” in programma il 17 maggio.

Nel quadro dell’iniziativa internazionale della fondazione americana Children’s Tumor Foundation (Ctf), denominata “Shine a light on NF” (http://www.ctf.org/get-involved/shine-a-light), l’amministrazione comunale, domani giovedì 17, illuminerà di verde, colore scelto per l’Italia, il ponte romano, il ponte pedonale del quartiere S. Francesco e le mura medievali.

Si tratta di una iniziativa per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema e sulle difficoltà di inclusione nel tessuto sociale che vivono le persone affette da questa difficile malattia. “La neurofibromatosi – spiegano dalle associazioni – resta infatti ancora poco conosciuta, nonostante sia una delle malattie rare più diffuse in Italia e nel mondo.

Tutto il mese di maggio è dedicato a livello internazionale alla sensibilizzazione e alla diffusione di conoscenze sulla neurofibromatosi, meglio conosciuta come NF, sindrome genetica che predispone all’insorgenza di tumori e comprende NF1, NF2 e Schwannomatosi e per la quale non esiste una cura”. Questa sindrome viene diagnostica in età pediatrica e si manifesta con l’insorgenza di una particolare tipologia di tumori chiamati neuro fibromi.

“Crediamo che sia necessario mobilitarsi a tutti i livelli, locale, nazionale ed internazionale – spiegano dalle associazioni – in modo da accendere una luce su questa alterazione genetica ancora poca conosciuta ma soprattutto sui malati”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento