Fratelli d’Italia: “Con 34.700 voti il nostro è un risultato importantissimo”

fratelli_d_italia_bandiere_2
Print Friendly

“Le elezioni politiche e regionali ci consegnano un nuovo quadro anche a livello locale. L’ elettorato reatino, in perfetta sintonia con il trand nazionale, anche a Rieti ha premiato il centrodestra a guida Lega. Fratelli d’Italia però, rispetto agli alleati del centrodestra, leggermente al di sotto della media nazionale dei rispettivi partiti, colleziona un risultato importantissimo: quasi 11.000 voti alla Camera dei deputati ( 7,74 % ), circa 20.000 al Senato della Repubblica ( 7,19 % ) e 3700 voti alla Regione ( pari al 5,36 % ) nettamente al di sopra della media nazionale, quasi il doppio, alle politiche e comunque bene alle regionali. Sulla Regione il centrodestra locale e noi sicuramente più di altri, sconta chiaramente il 17 % di Pirozzi, candidato autoctono che non riesce nella scalata e che al di là della simpatia e dell’amicizia lascia comunque l’amaro di una scelta che divide invece di unire.

Sulle politiche il risultato invece c’è e come e va al di là del dato elettorale: Paolo Trancassini è il deputato del territorio per il centrodestra. Un risultato importante per tutti ma chiaramente speciale per noi. Paolo è stato il coordinatore di Fratelli d’Italia nella provincia di Rieti fin dalla nascita del partito, costruendolo insieme a tanti giovani ed amministratori che piano piano si sono fatti largo trovando il consenso dei cittadini. Due forse i momenti di svolta in questo percorso: le elezioni provinciali che hanno eletto Marco Cossu e le amministrative di Rieti che hanno sancito un’ affermazione di Fratelli d’Italia anche in città. Un modello che piace il nostro, sia in città ( 8 % ) che in provincia; ce lo confermano i dati di alcuni comuni dove le percentuali ci vedono al di sopra della soglia del 10 %, Ascrea, Borbona, Casperia, Colleggiove, Colli sul Velino, Configni, Montasola, con picchi del 15 % a Vacone e Poggio Nativo fino al 20 % di Amatrice e al 35 % di Leonessa; ottima la prova anche nella Sabina Romana dove passiamo dal 7,30 % di Fiano Romano all’ 11 % di Montelibretti e Moricone al 13 % di Montorio, al 14 % di Palombara Sabina.

Ora non ci resta che rimetterci a lavoro per dimostrare di far meglio di chi ci ha preceduto. Si apre una stagione nuova, una stagione importante per il territorio e per il centrodestra, una stagione in cui Paolo Trancassini avrà la possibilità di pretendere il rispetto per queste terre dimenticate, per questa città isolata, per territori abbandonati come il Cicolano, la Valle del Turano e del Velino, l’alta Sabina e provare ad accompagnare i Sindaci della bassa Sabina nel processo di crescita dei loro territori.”

Fratelli d’Italia

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento