FP CGIL: al Comune di Rieti totale assenza di relazioni sindacali. Pronti a chiedere intervento del Prefetto

comune_di_rieti_bandiere_a_mezz_asta_bandiera_della_pace_1
Print Friendly

“Le elezioni delle RSU si sono concluse. Nei giorni immediatamente successivi allo svolgimento, sia sulla stampa locale che nazionale, numerose sono state le relative valutazioni e considerazioni in particolare sull’altissima affluenza al voto. Forse fra i cittadini, dopo gli effetti devastanti dell’antipolitica, che in parte aveva coinvolto anche il sindacato, sta riemergendo un bisogno di tutela, ma anche di partecipazione e condivisione, che sembrava svanito nella prevalenza della cultura “del singolo” diffusasi negli ultimi anni. I dati emersi, pertanto, dovrebbero essere oggetto di riflessione soprattutto da parte della politica la quale, evidentemente, non riesce a captare tale esigenza.

In termini di partecipazione, la consultazione elettorale al Comune di Rieti, non ha fatto eccezione; i precedenti equilibri sono risultati sostanzialmente mantenuti ma ora i lavoratori si aspettano soluzioni alle problematiche emerse nelle assemblee svoltesi durante la campagna elettorale delle RSU, nelle quali si era evidenziato un forte dissenso per la mancata definizione e liquidazione una serie di istituti contrattuali già definiti nella delegazione trattante del 29/12/2017, la cui liquidazione risulta ad oggi disattesa ovvero:
– il pagamento dei progetti di produttività per gli asili nido, per gli addetti al canile municipale, per la polizia municipale;
– le progressioni orizzontali con decorrenza 01/01/2017 per i dipendenti che ne avevano diritto con adeguamento del loro stipendio;
– il pagamento della produttività collettiva ai dipendenti in proporzione alle singole valutazioni le cui procedure, ad oggi, non risultano neppure avviate.

Tale situazione, già evidenziata nelle settimane scorse, anche attraverso la stampa locale e anche da altra organizzazione sindacale, fu definita dall’Assessore al Personale Oreste De Santis, in una sua riposta pubblica, come “polemica acuita dalle elezioni in corso per il rinnovo degli organismi sindacali”, ma nessuna risposta era stata data circa i punti di cui sopra che ricomprendono quasi tutto il salario accessorio dei dipendenti per il 2017.

Un più recente articolo di giornale, nei giorni scorsi ha interpretato l’ampia partecipazione dei lavoratori alla elezione della R.S.U. al Comune di Rieti come “espressione del malessere profondo che si respira in Comune a quasi un anno dall’insediamento della Giunta Cicchetti”. Se da un lato riteniamo che il dato dei votanti, risultato pari al 92,5%, sia condizionato da motivazioni più generali, dall’altro, sicuramente, al Comune di Rieti, la rilevante partecipazione dei lavoratori non prescinde dalle azzerate relazioni sindacali, dal mancato pagamento del salario accessorio, dagli spostamenti interni di personale senza alcun progetto organizzativo, che evidenziano il ritorno ad una gestione del personale già sperimentato in passato, che si sperava fosse definitivamente superata.

Tali scelte, tendenti spesso al mero ripristino del pregresso, non giova al funzionamento dei servizi che, in diversi casi, carenti sia nell’organizzazione che nelle risorse umane addette, sono affidati alla buona volontà di molti lavoratori (non due!) i quali svolgono mansioni superiori a quelle del proprio giuridico inquadramento.

Per quanto sopra, coerentemente con l’impegno assunto con i lavoratori che hanno partecipato all’assemblea della FP CGIL al Comune di Rieti del 16 aprile u.s., con la presente la scrivente Organizzazione Sindacale torna a denunciare la totale assenza di relazioni sindacali di cui chiede il ripristino ed a ribadire il malumore dei lavoratori più volte negato dall’Assessore al personale, precisando che, nel caso non si riceva urgente convocazione provvederà, senza ulteriori indugi, ad inoltrare il ricorso al Prefetto per l’intervento di competenza ed ad attivare tutte le iniziative necessarie a garantire, quanto prima, il pagamento di quanto spettante ai lavoratori”.

Lo dichiara in una nota la Segreteria FP CGIL Rieti Roma Est Valle dell’Aniene.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento