Fara Music Festival, dal 21 al 30 luglio l’11esima edizione

fara_music_2017
Print Friendly

L’estate sabina si tinge ancora una volta di Jazz con l’undicesima edizione del Fara Music Festival che si terrà dal 21 al 30 luglio 2017 presso il comune di Fara in Sabina. Dieci concerti interamente gratuiti che trasformeranno l’incantevole borgo medievale del comune sabino in una città ricca di musica, arte e cultura. Tanti gli artisti di grande livello che in questa edizione del festival si alterneranno su questo palcoscenico che, come negli anni precedenti, diventerà “Capitale del jazz nel Lazio” e fulcro culturale nella regione. Non a caso il cartellone vedrà la partecipazione di alcuni dei più importanti artisti del panorama nazionale italiano insieme a grandi musicisti stranieri, affermanti a livello internazionale e presenti già da diverse edizioni in questo territorio. Non mancheranno, inoltre, attività collaterali legate all’enogastronomia,  all’artigianato, e soprattutto alla didattica, ormai parte integrante di una manifestazione che dà ampio spazio ai giovani e ai musicisti emergenti.

Il Festival aprirà i battenti il 6 luglio durante la XXVI Edizione Grande Cinema Italiano, premio Mirto d’oro di Poggio Mirteto e vedrà salire sul palco i Knup Trio insieme al chitarrista Francesco Mascio. Inizio ufficiale della rassegna sarà, invece, il 21 luglio con il quartetto capitanato dal pianista e compositore Gianni di Crescenzo che ha recentemente pubblicato il disco Magic Puppet registrato presso il Tube Recording Studio. A seguire sarà la volta del trio manouche di Salvatore Russo, chitarrista pugliese che nel 2016 ha dato vita al progetto discografico di grande spessore intitolato Gipsy Jazz Trio. Nei giorni successivi, invece, largo alle nuove proposte con i SideWalk Cat Quintet (vincitori del concorso S’Illumina promosso dalla SIAE per le nuove opere) i Karabà, vincitori del premio Fara jazz live 2016, e con il trio capitanato dal giovane e talentuoso pianista polacco Mateusz Palka che ha recentemente pubblicato il disco Sansa.

Tra gli artisti di livello internazionale, invece, spicca ancora una volta la presenza del chitarrista Jonathan Kreisberg che il 26 luglio 2017 sarà al Fara Music Festival alla testa del suo trio. Nella giornata a seguire, largo ai TanoTrio formazione composta da Daniele Germani al sax alto, Stefano Battaglia al contrabbasso e Juan Chiavassa alla batteria che saranno impreziositi dalla presenza del pianista statunitense Kenny Werner. Il 28 luglio, invece, sarà il turno del Reunion Quartet, quartetto tutto italiano formato da Fabio Zeppetella alla chitarra elettrica, Roberto Gatto alla batteria, Roberto Tarenzi al pianoforte e Dario Deidda al basso. A seguire il concerto dei Lingomania, storico quintetto formato da Maurizio Giammarco al sax, Giovanni Falzone alla tromba, Umberto Fiorentino alla chitarra, Furio Di Castri al contrabbasso e Roberto Gatto alla batteria. Il concerto finale del Fara Music Festival 2017 sarà invece  con gli Urbem Quartet, band brasiliana che chiuderà la rassegna rispecchiando l’apertura internazionale di questa manifestazione ormai ben radicata nel territorio sabino.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento