EVADE DAGLI ARRESTI DOMICILIARI, RINTRACCIATO AGGREDISCE I CARABINIERI

Carabinieri
Print Friendly

D.N.G. del 1976, pregiudicato di Campobasso, stava scontando una condanna per estorsione e violenza a P.U., presso una struttura di sanitaria in quanto incompatibile con il regime carcerario. 

Il tretntaseienne sabato sera, quando i Carabinieri della Stazione di Poggio San Lorenzo, sono andati a controllarlo non era presente nella struttura. Lo stesso forse approfittando del calo delle temperature estive, aveva pensato bene di approfittarne per un fine settimana fuori dalle mura della struttura ricettiva.

Scattato subito un piano per la ricerca dell’evaso,  anche nei luoghi natii ove non era escluso che lo stesso potesse essersi recato. Veniva altresì predisposto un apposito servizio nei pressi della stessa struttura in previsione che lo stesso potesse furtivamente rientrarvi allo scopo di non essere intercettato. 

Nella nottata tra domenica e lunedì  il piano ha dato i suoi frutti. D.N. G. infatti, veniva notato a bordo della sua autovettura e prontamente bloccato dagli uomini del NORM della Compagnia Carabinieri di Rieti, ottimamente coadiuvati dai militari delle limitrofe Stazioni di Poggio San Lorenzo e Roccasinibalda.

L’uomo in preda ad un forte stato di agitazione, alla vista dei Carabinieri li aggrediva opponendo resistenza all’arresto. Dopo una breve colluttazione veniva bloccato e su disposizione dell’A.G., associato presso il Reparto Diagnosi e Cura dell’ospedale di Rieti e piantonato in attesa dell’udienza di convalida. Durante la perquisizione personale, veniva altresì rinvenuta una pistola giocattolo priva del prescritto tappo rosso, sottoposta a sequestro. 

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento