Distruzione schede, Masotti (Fi): “Vogliamo la verità. Chi ha sbagliato paghi”

elisa_masotti
Print Friendly

“Quanto accaduto è semplicemente vergognoso. Sarà un caso che il ricorso riguardava solo quelle schede assolutamente inutili e che oggi risultano distrutte? Chi sapeva e chi ha seguito questo iter del Tribunale?”. Così l’Assessore alle Innovazioni Tecnologiche e Pari Opportunità, Elisa Masotti, esponente di Forza Italia ha commentato la notizia sulla distruzione delle schede da parte del Tribunale di Rieti.

“I cavilli burocratici non possono ribaltare la volontà popolare – ha continuato la Masotti – vogliamo subito la verità perché non si può tentare di ribaltare il risultato elettorale voluto dai reatini. Con il passare delle ore gli interrogativi si moltiplicano: risulta vero che nell’esposto presentato dalla Sinistra si faceva già riferimento a un vecchio caso di schede bianche andate distrutte in un Comune della Sicilia a causa di un allagamento dovuto a un temporale? Come mai già si pensava ad una ipotesi di schede bianche non più rintracciabili? Chi ha sbagliato paghi”.

2 Commenti
  • A dilla tutta prima di dire che le schede inutili non valgono( si riferiscono a quelle autenticate), occorre contare i voti delle preferenze dei candidati (se non hanno mantenuto le schede votate) ed il totale deve fare scopa con il numero dei votanti del seggio.

    • Se non sbaglio hanno mantenuto in prefettura le schede votate,cioè valide,bianche,nulle e contestate.
      In tribunale c’erano le non votate che sarebbero state distrutte.
      Sarebbe da sapere se ci sono ancora i registri di seggio con l’elenco di chi ha votato e chi no.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento