Crollo case popolari Amatrice: rinvio a giudizio per cinque

terremoto_amatrice_24_08_16_40
Print Friendly

Sono stati tutti rinviati a giudizio i cinque indagati nell’inchiesta relativa al crollo delle due palazzine IACP-Ater di Amatrice a causa della scossa sismica dell’agosto 2016.

Per l’accusa i due stabili vennero edificati utilizzando materiali ritenuti scadenti, inadeguati ed insufficienti.

Quel crollo – per il quale il gup Pierfrancesco De Angelis ha chiesto il rinvio a giudizio dei cinque – causò la morte di diciotto persone ed il ferimento di altre tre. Per tutti si ipotizza il reato di omicidio colposo plurimo, crollo colposo, disastro e lesioni.

Il processo prenderà il via il prossimo 19 settembre.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento