COTRAL, ASS.FELICI: PER ESIGUE ECONOMIE VENGONO IMPOSTI SACRIFICI ALLE REALTA’ PIU’ DEBOLI

Assessore Giancarlo Felici
Print Friendly

“Con riferimento ai precedenti incontri sull’argomento e pur nella consapevolezza della necessità da parte dell’Azienda di razionalizzare i servizi con l’obiettivo di contenere la spesa, non è accettabile che i sacrifici vengano imposti ad iniziare  dalle realtà più deboli, inserite in un territorio che avrebbe bisogno di essere difeso e tutelato anche con il potenziamento dei servizi pubblici.

E’ bene ricordare le questioni aperte nella nostra Provincia, quali la realizzazione del deposito primario di Rieti, il cui iter subisce un rallentamento per le mancate decisioni della Regione Lazio; il tanto atteso concorso per i 21 autisti che non ha ancora trovato attuazione;  infine, ma non per ultima, la condizione precaria, dovuta alla vetustà del materiale rotabile, che quotidianamente provoca disservizi a scapito degli utenti.

In questa situazione, considerando anche il credito di 418 milioni di euro che l’Azienda Cotral vanta nei confronti della Regione Lazio e la mancanza di un piano di rientro della stessa Regione, non reputo dirimente la chiusura dell’impianto di Fiumata in funzione di qualche esigua economia.

Per quanto sopra si conferma la richiesta della sospensione dell’ordine di servizio n. 15 dell’11 marzo 2011 che prevede la chiusura dello stesso impianto a far data dal 21 marzo 2011”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento