COSTI DELLA POLITICA, ANTONIO CICCHETTI: A SINISTRA NON RICORDANO…

Antonio Cicchetti
Print Friendly

Alla chiara, lineare richiesta della Polverini di diminuire le spese del Consiglio regionale , Montino risponde con una conferenza stampa che, con tecnica  da collaudato AGIT-PROP del vecchio Pci, mette insieme un miscuglio di dati con la velata speranza di sgomentare l’avversario e creare confusione nel cittadino che non e’ in grado di controllare.

Di fronte all’evidente tentativo di mistificazione, e’ bene ricordare a Montino che LAZIOSERVICE fu lasciata da Storace  con meno di 300 dipendenti e ritrovata dalla Polverini con più di 1300 . E’ bene rammendare , anche, i terribili contratti d’appalto che, in materia sanitaria, hanno svenato la Regione Lazio.

Se la ricorda Montino la vicenda della “lavorazione” di 50 milioni  di ricette che annualmente i medici laziali prescrivono  e che costavano al contribuente , di proroga contrattuale in proroga, 11 milioni di euro l’anno  e ora, a seguito di gara, costa 3,5 milioni l’anno  con la salvaguardia di tutto il personale dipendente?

Si potrebbe continuare per un mese intero a snocciolare atti amministrativi, di sconsiderata spesa, riconducibili alla gestione Marrazzo-Montino. Ma per distinguerci e per non confonderci le idee al prossimo abbiamo scelto due  casi esemplari. Conclusione: vogliamo sapere se  Montino  e il Pd sono d’accordo, o hanno problemi, a ridurre il numero delle commissioni consiliari comprese quelle a presidenza di sinistra. Non ci interessano pertanto centinaia di numeri cucinati “all’acqua pazza”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento