Coppini: Cotral chiude l’attestamento di Amatrice

nuovi_bus_cotral_9
Print Friendly

“La decisione è stata presa, l’attestamento Cotral di Amatrice chiude.

Nonostante il sacrificio dei lavoratori che hanno sempre garantito il servizio, con tutte le difficoltà dovute all’assenza degli elementari servizi sia igienici che strutturali, il Cotral decide di trasferire i 5 autisti al deposito di Rieti.

Questo è il modus operandi dell’azienda, senza preavviso, senza accordo sindacale, senza nessuna informativa preventiva, questo è il peso che si da al valore umano, agenti che negli anni si sono trasferiti nel comune di Amatrice, per prestare servizio nel migliore dei modi, da un giorno all’altro costretti a prendere servizio a 60 chilometri da casa, con l’aumento dei costi anche per l’azienda, poiché per arrivare da Rieti ad Amatrice (60 chilometri giornalieri a turno di fuori servizio) dovranno essere fatti dai pullman del Cotral fuori servizio da Rieti ad Amatrice.

Neanche il terremoto era riuscito a creare tanto disagio. Noi siamo con i lavoratori, siamo con i cittadini, siamo con i deboli, e difenderemo sempre i diritti di tutti.”

Lo dichiara in una nota il coordinatore SLM Fast Confsal Renzo Coppini.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento