Contratto di consulenza da 15mila euro l’anno all’ex Segretaria Generale Iovinella

marroni_iovinella_petrangeli_ubertini_consiglio_comunale_11_02_15
Print Friendly

“A volte ritornano”, o per meglio dire “ritorna”, trovando più efficace l’uso del singolare per citare il famoso film horror diretto da Tom Loughlin, basato sul racconto di Stephen King che tanto successo di pubblico e di critica ebbe nel 1991.

Non credo ci sia citazione più efficace per descrivere un personaggio scomodo e poco gradito da dirigenti e dipendenti, come l’ormai ex (ma non troppo) segretaria generale Rosa Iovinella (nella foto la seconda da sx), che come un fantasma continua ancora ad aleggiare lungo i corridoi e le stanze del palazzo comunale.

Tanto scomoda che il Sindaco non è riuscito definitivamente a liberarsene, neanche dopo il suo addio al Comune di Rieti per trasferirsi in quel di Reggio Emilia con tanto di strascichi polemici, seguiti al suo ultimo discusso report.

Ritenuta talmente indispensabile da non poterne fare a meno nonostante gli oltre 400 chilometri di distanza tanto da giustificarne ancora l’impiego all’interno del Palazzo Comunale, da parte del Sindaco Petrangeli, con un contratto di consulenza di oltre 15 mila euro lordi l’anno che durerà per altri due anni, fino alla scadenza del mandato amministrativo del primo cittadino.

“Componente dell’Organo Interno di Vigilanza”, si legge nell’autorizzazione del Comune emiliano, prot. 48054 del 07/09/2015, trasmessa al Comune di Rieti.

“Da consigliere ‘attento’, come qualcuno mi ha definito – ironizza il consigliere Sebastiani – non mi sembra che il Comune di Rieti abbia al suo interno l’O.I.V. ma piuttosto il Nucleo di Valutazione, costituito il 23/11/2012, che, fino a prova contraria, è disciplinato, nella sua composizione, dall’art. 53 comma 3 dello Statuto Comunale che prevede che, di esso composto da 3 membri, facciano parte il segretario generale e due persone esterne in possesso di determinati requisiti nominate dalla Giunta”.

“Siccome ad oggi non esiste agli atti nessuna sostituzione del Dott. Ruggia e del Dott. Pacetti, non si capisce – continua Sebastiani – quale ruolo abbia la D.ssa Iovinella, dal momento che il terzo componente non può che essere l’attuale segretaria comunale, la D.ssa Tortorici. Ma, allora, l’incarico extra istituzionale occasionale, di cui si fà cenno nell’autorizzazione, sarebbe forse da interpretarsi come una “consulenza al Nucleo di Valutazione”?. Quindi, l’ex Segretaria farebbe il consulente ai consulenti? E ancora, come si può coniugare l’occasionalità con la necessità di stare più possibile a contatto con la struttura comunale per “pesare” e ‘valutare’ efficacemente i dirigenti? Se la mole di attività che dovrebbe svolgere la D.ssa Iovinella è la stessa di quella registrata a dicembre 2013 dove non è stata mai presente in sede di valutazione dell’attività dei dirigenti relativa al 2012, la dice lunga sulla necessità del Sindaco di continuare ad avvalersene”.

“Aspetto spiegazioni più che plausibili e anche in tempi molto rapidi da parte del Sindaco”  conclude il consigliere Sebastiani.

Diversamente questa brutta storia non può che essere considerata una cosa gravissima da un punto di vista sia politico che amministrativo, essendoci tutti i presupposti per un danno erariale che chiamerò personalmente il Sindaco a rifondere.

Politicamente è vergognoso continuare a chiedere sacrifici ai nostri concittadini che ogni giorno debbono sopportare un sistematico taglio di risorse e servizi nonostante un’imposizione fiscale municipale elevatissima, e, dall’altra, sperperare soldi pubblici secondo la logica del clientelismo più becero.

Nota del consigliere comunale Andrea Sebastiani.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento