Contrasto allo spaccio di stupefacenti, arrestati dalla Polizia due uomini

questura_polizia_volante_16
Print Friendly

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dei reati, gli agenti della Questura di Rieti arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti due uomini.

Rintracciato ed arrestato, il cittadino del Gambia N.Y., del 1992, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, identificato per N.Y., nato nel 1992 in Gambia, è risultato essere gravato di un mandato di cattura emesso dal Tribunale di Roma, poiché lo straniero, già gravato di precedenti per spaccio, si era reso responsabile di reati in materia di stupefacenti.

N.Y. è stato, pertanto, tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale Nuovo Complesso di Rieti, a disposizione dell’A.G. di Roma.

In un parallelo filone d’indagine è stato arrestato il giovane S.R.M., del 1989, residente in provincia di Rieti, resosi responsabile di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli investigatori della Squadra Mobile reatina, dopo aver portato a termine una importante operazione nello scorso mese di aprile, conclusasi con l’arresto per spaccio di due reatini, hanno intrapreso una ulteriore particolareggiata indagine volta al rintraccio dei fornitori dei due spacciatori arrestati.

Dall’indagine conclusa era stato rinvenuto, infatti, una sorta di “pizzino” con l’indicazione di somme di denaro e nomi, tra i quali spiccava un fantomatico individuo denominato “il messicano”.

La Polizia di Stato ha così analizzato dettagliatamente, anche con sofisticati strumenti tecnici, tutte le possibili indicazioni che potessero portare all’individuazione del probabile fornitore, riuscendo a rintracciare un uomo, S.R.M., italiano ma nato in Messico, che, tra l’altro, aveva avuto numerosi incontri con tossicodipendenti noti alle Forze dell’Ordine.

Dopo aver richiesto ed ottenuto dalla locale Autorità Giudiziaria la possibilità di effettuare una perquisizione domiciliari nei confronti del probabile spacciatore, gli Agenti, nella mattinata di ieri, hanno fatto irruzione nella sua abitazione, sita in Sabina, bloccando l’uomo e rinvenendo e sequestrando sostanze stupefacenti e bilancini elettronici di precisione, oltre al consueto materiale utile per il confezionamento di dosi.

Complessivamente sono state sequestrate due piante di cannabis indica, quasi trenta grammi di marijuana e due di hashish, nonché quasi trecento semi di cannabis indica.

Il giovane è stato, pertanto, tratto in arresto e messo a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, che ne ha disposto il regime di arresti domiciliari, e davanti alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento