Congresso Città Rifiuti Zero. C’è anche Ciacci

alessio_ciacci_presidente_asm_rieti_2
Print Friendly

Dal 5 al 7 Giugno si svolgerà nella capitale brasiliana il primo congresso che metterà assieme le città di tutto il mondo che hanno intrapreso la strada della sostenibiltà, del riciclo e della riduzione degli scarti, dimostrando che il percorso Verso Rifiuti Zero è un percorso possibile, anzi necessario, che porta con se vantaggi ambientali, sociali, politici, economici ed occupazionali. Un percorso, quello Verso Rifiuti Zero, essenziale per costruire sostenibilità, ridurre le emissioni e contribuire a ridurre gli impatti ambientali come stabilito dall’Accordo di Parigi tra tutti gli Stati del Mondo.

Il Congresso sarà aperto dai saluti introduttivi delle istituzioni Brasiliane statali e confederali, e dal Presidente dell’Istituto brasiliano Rifiuti Zero. La prima relazione internazionale sarà affidata dalle 11 alle 11.30 ad Alessio Ciacci, chiamato ad illustrare i migliori casi di successo che in Italia, a partire da Capannori, hanno coinvolto oltre 270 Comuni per oltre 6 milioni di cittadini coinvolti.

Alessio Ciacci, Presidente ASM Rieti, porterà al pubblico internazionale anche il caso della città di Rieti, primo capoluogo del Lazio per livelli di raccolte differenziate, passata in pochissimi anni dal 20 a circa il 60% di materiale avviato a riciclo. Questo risultato ha permesso di triplicare gli incassi dalla vendita delle materie prime seconde (da circa 100 mila a circa 300 mila annue), la riduzione dei costi di smaltimento per circa un milione di euro annui e la costruzione di nuovi posti di lavoro.

“E’ un onore ed una grande emozione – dichiara Alessio Ciacci – aprire, come primo relatore internazionale, il Congresso Mondiale Città Rifiuti Zero il 5 Giugno a Brasilia. Sarà un evento storico, che darà ancora più forza e visibilità mondiale a chi sostiene che solo un’economia circolare può costruire un futuro possibile. La forza delle idee è in chi ci crede e non si arrende mai. Grazie a tutte le persone che in questi anni hanno condiviso questa battaglia nelle decine di città in cui ho lavorato o sono stato invitato per convegni o iniziative. Grazie a Capannori perché da li abbiamo fatto partire questo viaggio. Grazie a Rodrigo Sabatini per aver organizzato questo evento memorabile e a quanti in Italia ed in Europa si stanno impegnando perché questo tema, considerato un’utopia fino a pochi anni fa, sia sempre più centrale nelle strategie per un futuro sostenibile.”

Se tutte le città Italiane, Europee e Mondiali seguissero questo esempio si ridurrebbe drasticamente l’impatto ambientale dei consumi e della gestione della materia, potendo riportare a nuova vita gli scarti urbani. Una scelta sempre più obbligata di fronte ai costi crescenti degli smaltimenti e gli impatti ambientali non più prorogabili dei consumi sul pianeta. Il programma dell’evento www.cidadeslixozero.com.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento