Concluso “Incontriamoci” con la notizia dell’arrivo dei treni bimodali Rieti-Roma

uil_incontriamoci_2017_alberto_paolucci_3
Print Friendly

E’ oltremodo positivo il bilancio di chiusura fatto dalla Uil di Rieti sull’edizione 2017 di “Incontriamoci” la manifestazione che si è svolta, dal 7 al 9 settembre.

Tre serate intense quelle che hanno visto alternarsi intorno al tavolo dell’aula magna dell’Istituto Magistrale politici, esponenti del mondo sindacale locale e regionale, autorità civili e religiose e rappresentanti della Asl locale che, davanti ad un nutrito pubblico, si sono confrontati su altrettanti temi importanti per Rieti e per tutta la sua provincia: ricostruzione nel post sisma; inclusione, integrazione e attività di sviluppo; e futuro.

“Quella di quest’anno – dice Alberto Paolucci, Segretario della Uil Provinciale –, come anche quella dello scorso anno, è stata un’edizione caratterizzata da tanti momenti in cui si è parlato del sisma. Diversamente dallo scorso anno, che si è svolta a pochissimi giorni dal drammatico evento di agosto, in questa edizione abbiamo potuto valutare quanto è stato fatto e quanto si è già pronti a fare a favore delle popolazioni colpite. In tutte e tre le serate di dibattito abbiamo avuto modo di confrontarci con i tanti presenti in maniera semplice, chiara e soprattutto costruttiva rispetto a tutte le tematiche. Nel pieno della manifestazione, poi, l’entusiasmo per continuare a lavorare, che certo non mancava comunque, è però aumentato quando abbiamo appreso delle dichiarazioni del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ha annunciato l’imminente acquisto di treni bimodali elettrici/diesel per agevolare il collegamento ferroviario tra Rieti e Roma passando per Terni ed Orte.

Quella dei bimodali è da sempre una battaglia che la Uil di Rieti ha portato avanti con tenacia, certi che agevolare i collegamenti con la Capitale scongiurerà la morte di questo territorio permettendo a molti che lavorano a Roma di restare a vivere a Rieti come anche ad altrettanti di scegliere Rieti per vivere. Accanto a questo, poi, un collegamento veloce verso Roma darà una forte spinta al turismo e, di conseguenza, a tutto il suo indotto. Altra importante notizia è che la Asl di Rieti non verrà accorpata a quella di Viterbo, ha dichiarato l’assessore Refrigeri. Per la buona riuscita di questo evento – conclude il Segretario Paolucci – vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno raccolto il nostro invito e sono intervenuti nei convegni, il Comune e tutta la città che ha risposto in gran numero anche alle serate in musica. Ci aspetta un nuovo anno, in attesa della quarta edizione, di lavoro. E siamo pronti a farlo”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento