Coach Nunzi commenta la vittoria sulla Virtus Roma nel derby

npc_rieti_2015_luciano_nunzi_1
Print Friendly

Al termine del derby NPC Rieti-Virtus Roma vinto egregiamente dalla formazione reatina (75-64), in sala stampa il  coach Luciano Nunzi ha così commentato la partita:  “Era una partita che nascondeva tante insidie a livello psicologico  invece è stata caratterizzata da una grande concentrazione fin dall’inizio. Mi aspettavo di chiuderla prima, però complimenti anche a loro che non hanno mai mollato di un solo centimetro. Di contro noi siamo stati bravi a mantenere il piano partita, riuscendo a limitare giocatori importanti, a parte i due tiri finali di Voskuil. Nicolò e Shak per 26 minuti hanno fatto su di lui un lavoro mostruoso che ci ha permesso di mettere tanto fieno in cascina per tenere i romani a distanza. Mortellaro ha prodotto una prestazione eccezionale continuando su quel trend positivo che conduce dalla prima partita. Ha una grande intelligenza tattica, ha capito cosa serve alla squadra e la squadra ricambia la fiducia in lui. I giovani stanno crescendo ed una gran parte del nostro potenziale di crescita dipende da loro.

Hanno capito perfettamente il loro ruolo e ci danno un grande aiuto, quando vengono chiamati in causa godono della mia fiducia e di quella dei compagni. Oggi sono molto contento dell’attacco, quattro giocatori in doppia cifra ed uno a nove punti. In queste quattro partite abbiamo avuto sempre un top scooter diverso è questo è un segnale importante. Avere sempre lo stesso giocatore come miglior realizzatore renderebbe la squadra prevedibile. Non so se sia solo merito nostro o anche merito degli avversari, ma la cosa importante è che ogni volta che ci negano qualcosa riusciamo a trovare qualcun altro. In generale rispetto alle prime uscite la squadra ha più controllo della situazione

Ci portiamo a casa altri due punti che ci fanno comodo, ma non ci tolgono la pressione nei confronti della partita con Agropoli. Anzi dobbiamo sottoporci noi stessi ad una autopressione che non è mai negativa, ma che ci può aiutare a mantenerci sul pezzo. Dobbiamo capire quale è la nostra identità in questo girone ed in questo campionato estremamente difficile”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *