Attività venatoria, sequestrati fucili e richiami acustici elettromagnetici

sequestro_fucile_e_dispositivo_elettromagnetico
Print Friendly

Durante i servizi di controllo del territorio con particolare riferimento all’attività venatoria, i Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Poggio Mirteto hanno individuato in località Pantani in agro del Comune di Montopoli di Sabina, un cacciatore che stava utilizzando un richiamo acustico a funzionamento elettromagnetico. Questo strumento è espressamente vietato ai sensi della normativa vigente in materia di caccia, per cui i Militari hanno proceduto al sequestro del medesimo.

Parallelamente si è proceduto anche al sequestro del fucile e del relativo munizionamento. Il cacciatore, un sessantenne residente in Comune di Forano, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Rieti per aver esercitato la caccia con mezzi non consentiti.

In un’analoga operazione i Carabinieri della Specialità Forestale, operando in località San Silvestro in agro del Comune di Poggio Mirteto, hanno contestato ad un cacciatore l’utilizzo di un richiamo a funzionamento elettromagnetico, quale mezzo di caccia non consentito, per cui hanno proceduto al sequestro sia del richiamo che del fucile e del relativo munizionamento. Anche in questo caso, il cacciatore, un cinquantenne della provincia di Terni è stato deferito alla Procura della Repubblica di Rieti.

I controlli da parte dei Carabinieri della Specialità Forestale, in questi ultimi giorni di attività venatoria, sono stati intensificati in tutto il territorio della provincia di Rieti, con particolare riferimento ai territori innevati al fine di un coretto svolgimento dell’attività venatoria da parte degli appassionati a questo antichissimo sport.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento