Assegnate le otto borse di studio di Intercultura

intercultura_rinalduzzi_franzoi_pitoni_1
Print Friendly

Mercoledì 19 aprile, si è tenuta nell’aula consiliare del Comune di Rieti la cerimonia di assegnazione delle borse di studio a 8 studenti reatini, tra le borse  quella messa a disposizione per gli studenti delle famiglie danneggiate dal sisma, assegnata ad uno studente di Accumoli. Presenti alla cerimonia dirigenti di Intercultura e la prof.ssa Pitoni, dirigente dell’Omnicomprensivo di Amatrice.

Quando l’attenzione al territorio si traduce in azioni concrete a favore degli studenti meritevoli, ecco che si generano opportunità concrete con le Borse di studio.

Gli studenti assegnatari delle borse sono:  Eleonora Mosetti di Montopoli di Sabina, un anno in Brasile; Silvia Zaccaria di Rieti, un anno in Cina; Marzia Giovannelli di Rieti, un anno in Thailandia; Giulia Petroni di Rieti, un anno negli USA. Sono tutte vincitrici di una borsa di studio totale o parziale offerta da Intercultura. A loro si aggiunge Samuele Baiocchi di Accumoli (foto in basso) che potrà trascorrere un anno scolastico in Russia grazie a un’ulteriore borsa di studio totale messa appositamente a disposizione da Intercultura per gli studenti delle famiglie danneggiate dal terremoto.

Con loro, partiranno quest’estate, per un programma estivo rispettivamente in Argentina e in Canada, anche Alessio Mohoric di Fara in Sabina ed Elisabetta Valdambrini di Poggio Moiano, grazie a una borsa di studio offerta da Intesa Sanpaolo e Marcella Cianchini di Rieti, che trascorrerà un anno scolastico in Argentina grazie a una borsa INPS/Itaca.

Sono tutti studenti che dimostrano un impegno costante a scuola e in famiglia, che amano uscire con gli amici e coltivare un hobby, ma soprattutto mettersi alla prova, per ampliare la propria visione del mondo, per poter un domani contare su quelle competenze trasversali, sempre più richieste dal mondo del lavoro, quali: l’apprendimento (o il miglioramento) di un’altra lingua, essere più predisposti ad intraprendere nuove iniziative, a relazionarsi con gli altri in maniera positiva, avere maggiori capacità critiche.

La cerimonia di premiazione per il conferimento delle borse di studio si è tenuta ieri mercoledì 19 aprile, presso la Sala Consiliare della sede del Comune di Rieti, in Piazza Vittorio Emanuele II, 1, Rieti, alle ore 16, alla presenza di Roberto Ruffino e di Andrea Franzoi, rispettivamente Segretario Generale della Fondazione e della Associazione Intercultura e la Prof.ssa Maria Rita Pitoni, dirigente scolastico dell’istituto omnicomprensivo di Amatrice dove studia il vincitore della borsa destinata agli studenti danneggiati dal terremoto.

Erano presenti anche i volontari di Intercultura di Rieti che nell’occasione hanno celebrato i primi vent’anni di vita del Centro locale, con circa 210 studenti che hanno trascorso da un’estate a un intero anno scolastico in uno dei 65 Paesi dove Intercultura sviluppa i suoi programmi di scambio. Spiega Enrica Rinalduzzi, storica volontaria del gruppo “La nostra comunità, negli ultimi anni, ha beneficiato enormemente, a livello di impatto sociale, dell’esperienza vissuta all’estero da parte dei nostri ragazzi che, scegliendo di intraprendere questo percorso educativo, hanno raccolto la sfida di vivere un’esperienza formativa che li aiuterà a diventare la prossima generazione di innovatori. A partire dai nostri studenti, fino alle loro famiglie, alle loro scuole, alle loro comunità, i programmi di Intercultura cambiano la vita delle persone coinvolte. Ecco perché Intercultura ha deciso di dare un’opportunità in più ai nostri studenti, assegnando prioritariamente le borse di studio totali a quei ragazzi le cui famiglie sono state danneggiate dal sisma, come nel caso di Samuele”.

intercultura_samuele_baiocchi_1

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento