ARUOTALIBERA, DUE PUNTI CHE VALGONO IL TERZO POSTO IN CLASSIFICA

ARUOTALIBERA-Gradisca d'Isonzo
Print Friendly

Una vittoria di squadra. Una vittoria che fa morale.  Due punti che valgono il terzo posto e molto di più . Al PalaCordoni torna il sorriso, con Aruotalibera che si impone 74-67 sul Gradisca d’Isonzo.

Parte un po’ contratta Rieti che trova il primo canestro della partita, solo dopo 2’ di gioco, dalla mano di Ahmadi, prima di provare a mettere il piede sull’acceleratore e volare sul +6 (10-4).

Ma Gradisca non sta certo a guardare e in un amen recupera lo svantaggio chiudendo il primo quarto sul 14-12. I padroni di casa riprovano allora a mettere nuovamente il muso in avanti nel secondo periodo. E grazie ai punti di Carpentieri in campo dal primo minuto, conducono tutto il secondo periodo portandosi sul +8 (27-19) al 17’ prima di chiudere al 20’ sul 33-30.

Tornati sul parquet l’allenatore della Solsonica-Cariri decide di cambiare qualcosa: fuori Scagnoli dentro Tyburowski. E i punti del polacco si uniscono a quelli di Ahmadi e Carpentieri lasciando ancora Rieti avanti per altri 10’(52-48). Ma se Ahmadi prova a salire in cattedra realizzando triple pesanti, Stimac dall’altra parte mantiene la sua squadra attaccata al punteggio. Gli ultimi 10’ si trasformano così in una gara di nervi, con un botta e risposta continuo tra le due formazioni. Coach Carpentieri decide allora di ritornare in campo affidandosi all’esperienza di Anibaldi, Scagnoli, Ahmadi e Nulens.

Aruotalibera prova infatti a mettere il turbo spingendosi sul +8 (66-58). Ma quando Stimac realizza il 2/2 al 37’ che riporta Gradisca sotto di 2 (66-64), per i padroni di casa è tutto da rifare. In campo allora succede di tutto. Palle perse, palle recuperate, tiri sbagliati da entrambe le parti. Pur avendo dominato la gara fino a quel momento,  Rieti così spreca più di un’occasione per mettere definitivamente la parola fine. Determinante il canestro dall’angolo e sotto pressione di Scagnoli (72-67) e di fatto gara chiusa. Finisce con Carpentieri in lunetta con 2/2. Rieti torna alla vittoria, che vale il terzo posto in classifica e che spezza il trend negativo di sconfitte dell’ultimo periodo.

“E’ stata una bella partita in cui ognuno ha dato il proprio contributo – commenta coach Carpentieri a fine gara -. Devo ringraziare tutti i ragazzi perché ognuno di loro è stato fondamentale per questa vittoria. Una vittoria che torna a farci sorridere dopo un periodo un po’ difficile”.

“Oggi ho rivisto la squadra del girone di andata – aggiunge il Presidente di Aruotalibera, Anibaldi -, nella quale ognuno, anche chi partiva dalla panchina, ha svolto bene il proprio compito, mettendoci quel “di più” che, in allenamento, chiede il coach. Il fatto di giocare fin dall’inizio con il duo Carpentieri – Scagnoli ha dato più sicurezza agli altri giocatori. Complimenti  a Gradisca, compagine di tutto rispetto con Stimac che, a mio parere è un giocatore di livello superiore”.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *