Arrestati per estorsione due cittadini albanesi

Carabinieri_volante_21
Print Friendly

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Ascrea, con una indagine tempestiva, conclusasi in poco più di ventiquattro ore, hanno tratto in arresto i cittadini albanesi: L.A. di 37 anni e A.P. di32 anni, per il reato di estorsione in concorso, attuata secondo l’oramai sempre più collaudato “modus operandi” del c.d. “cavallo di ritorno”.

Nella circostanza, la tecnica criminale si è caratterizzata dall’iniziale furto di una motosega perpetrato nel comune di Castel di Tora, a danno di F.A., denunciato in data 15 novembre 2017 e dai successivi contatti con la vittima al quale i malviventi intimavano di corrispondere la somma di euro 360, per ottenere la restituzione del bene asportato, previo appuntamento in area del comune di Roccasinibalda.

Ad attenderli, i due cittadini albanesi hanno trovato i Carabinieri di Ascrea, i quali appostati nelle immediate vicinanze, sono intervenuti arrestando i due malviventi proprio nel momento della riscossione del danaro.

Nel corso della perquisizione nell’abitazione dei due albanesi sono state rinvenute altre due motoseghe per le quali sono in corso verifiche circa la provenienza. I due sono stati associati alla casa circondariale di rieti.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento