APPUNTO DEL MINISTERO SU RITEL

Ritel Rieti
Print Friendly

L’Appunto che segue fa riferimento a quanto  UNANIMEMENTE  condiviso al termine della riunione svolta presso il MiSE mercoledì 2 ottobre 2009.

Alla riunione erano presenti: CASTANO (MiSE) – MELILLI (Pres Rieti) – Sen CICOLANI – Dr PERUCCONI (Alcatel Lucent) – Avv ONESTI (Ind. Group) – rappresentanti nazionali e territoriali di FIM CISL, FIOM CGIL e UILM UIL.

Erano assenti giustificati il Dr MAGLIONE (Finmeccanica che ha delegato a rappresentarlo il Dr Perucconi) ed il Sindaco di Rieti.

Nel corso della riunione sono stati esaminati i seguenti 3 argomenti.

CESSIONE DELLE AZIONI IN CAPO A “INDUSTRIAL GROUP”

E’ stato confermato che il Socio di maggioranza assoluta “Ind. Group” ha conferito al Presidente della Prov. di Rieti Dr. MELILLI procura a vendere le proprie azioni  alle seguenti condizioni:
Valore economico pari a 3 (tre) mln €
Durata della procura pari a 3 (tre) mesi eventualmente prorogabili, con decorrenza dal 1 dicembre 2009.
E’ stato precisato che all’acquirente sarà garantita, al valore sopra indicato, la proprietà della maggioranza assoluta delle quote Societarie.

GESTIONE DELLA FASE TRANSITORIA

Assetto Organizzativo. I presenti ritengono indispensabile definire da subito una governance condivisa dai Soci, superando i fattori di contrapposizione che renderebbero difficoltosa la gestione della nuova fase. La particolare natura dell’impresa consente, nella fase transitoria, di limitare a 2 le funzioni essenziali: responsabile amministrazione-finanza (figura di garanzia generale) e responsabile produzione (figura di garanzia dei committenti).

Volumi produttivi e occupazione. I Committenti ALCATEL LUCENT e FINMECCANICA si impegnano a garantire per tutta la fase transitoria il volume di ordini che consente il mantenimento dell’attuale livello occupazionale. Ciò dovrà essere compatibile con le “iniziative necessarie di riduzione dei costi che possano essere prese senza utilizzo di strumenti straordinari”.

In questa ottica il Ministero dello Sviluppo Economico interverrà rapidamente sulle 2 Società (e massimamente su Finmeccanica) per acquisire le necessarie disponibilità.

Contestualità e tempi. La contestualità di quanto richiamato ai punti a) e b) è da tutti  ritenuta fattore necessario ed indispensabile.

Modalità. Le questioni che attengono la governance saranno definite il più rapidamente possibile e comunque approvate dalla Assemblea dei Soci.

POTENZIALI INVESTITORI

Stato dell’arte. Ad oggi sono pervenute al MiSE diverse manifestazioni di interesse. Alcune si sono risolte in nulla di fatto, mentre 3 (tre) hanno mantenuto un interesse costante, frenato solo dalle incertezze derivanti dal quadro Societario. Con le scelte maturate negli ultimi giorni, è possibile prevedere una accelerazione degli approfondimenti finalizzati alla formalizzazione di proposte vincolanti. Già nelle prossime ore sono previste visite allo stabilimento.

Le 3 proposte sono differenti per tipologia produttiva.

Tutte prevedono l’inserimento di nuove produzioni e, contemporaneamente, il mantenimento per un periodo non inferiore a 18/24 mesi di commesse Alcatel e Finmeccanica.

Punto di raccolta. Si è concordato che il punto di raccolta e coordinamento delle proposte di investimento (già presenti o che perverranno), sia il MiSE

                                   ====================================

Al termine della riunione è stato convenuto di convocare la riunione plenaria il giorno 11 dicembre 2009 alle ore 14,30.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento