ANCORA QUALCHE GIORNO PER CONOSCERE LE NUOVE DELEGHE AL COMUNE

Il sindaco Emili
Print Friendly

“Avevo fissato come termine ultimo per la ridistribuzione delle deleghe agli assessori in carica la data odierna: sabato 5 dicembre. Ho deciso, invece, di prendermi qualche altro giorno di tempo per vedere se è possibile fare sintesi delle varie ipotesi, peraltro tra di esse contraddittorie, che alcuni organi di stampa stanno portando avanti in questi giorni, facendo, ovviamente, ricorso al dono della divinazione dal momento che, sull’argomento, non sono mai stato interpellato da alcuno.

Per tranquillità dei cittadini posso, comunque, garantire che l’attività amministrativa va avanti normalmente, senza interruzione di sorta e non corrisponde affatto alla realtà quanto affermato da chi è solitamente (male) informato circa incontri a raffica che avrei dovuto avere nella giornata di ieri “per chiudere il rimpasto, così da affidare la giunta alla protezione di Santa Barbara”. Ho, infatti, trascorso il 4 dicembre, come molti Reatini hanno potuto verificare, nell’espletamento delle funzioni di rappresentanza che sono d’obbligo per il Sindaco nella festività del Santo Patrono della città e non ho avuto alcun incontro per la giunta.

Quanto alla sollecitata protezione di Santa Barbara, rammento a tutti che sono cattolico-ghibellino, quindi credente e come tale ebbi a concludere le brevi note programmatiche esposte durante la prima seduta del mio secondo mandato con la seguente supplica: ‘Che Dio ci assista’. Pertanto, se questo auspicio sarà esaudito, è del tutto superfluo il ricorso alla pur miracolosa Santa Barbara. O no?

In relazione, poi, alla delega al BIM, prima rilasciata ed ora revocata al consigliere Moreno Imperatori (finalmente all’attenzione dei ‘media’), mi sembra che il passo da me compiuto sia stato doveroso, poiché l’istituto della delega si fonda sulla fiducia. Se questo elemento viene a mancare è consequenziale revocare la delega stessa. L’esempio del gioco del pallone fatto dal medesimo consigliere, comunque, calza a pennello. Alcuni giocattoli, messi in mano ai bambini, possono essere pericolosi. Ed il pallone, per chi non lo sa usare, finisce col fare danni, poiché può rompere i vetri ed è molto probabile che con i frammenti dei vetri rotti i bambini possano procurarsi delle lesioni.

Perciò è razionale, per chi ha la responsabilità, togliere il pericoloso giocattolo dalle mani degli incapaci. In conclusione, non mi resta che lanciare la candidatura di Imperatori a prossimo Sindaco di Rieti. Egli, se eletto, saprà certamente sfruttare il suo tempo in azioni più proficue rispetto a quelle portate avanti dal sottoscritto. Di questo sono certo. Qualche dubbio in più mi sorge, invece, circa il fatto che Egli possa riportare gli stessi 17.000 voti ed oltre, che ha invece ricevuto il sottoscritto dal corpo elettorale nel 2007”.

 

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento