All’Istituto Rosatelli presentati i nuovi percorsi formativi per l’anno 2018/19

Rosatelli
Print Friendly

Merito, impegno e volontà di fare. Questo servirà agli studenti intenzionati a frequentare, nel prossimo anno scolastico, il nuovo Liceo Scientifico delle Scienze Applicate quadriennale all’Istituto di Istruzione Superiore Celestino Rosatelli di Rieti.

La dirigente scolastica Daniela Mariantoni, insieme al suo vice Sandro Anselmicchio, ha illustrato tutte le novità del nuovo percorso formativo.

Il diploma in quattro anni sarà possibile a partire dall’anno scolastico 2018-19, le cui iscrizioni si apriranno martedì 16 gennaio.

Il nuovo percorso, da 36 ore settimanali, dal lunedì al sabato, consentirà ai giovani che progettino l’iscrizione a facoltà scientifiche quali Medicina, Chimica, Ingegneria, Fisica, Matematica di approdare all’Università con un anno di anticipo.

L’incontro, alla presenza di studenti, genitori ed insegnanti, anche di altri Istituti scolastici reatini, si è aperto con il messaggio inviato alla scuola da Alessandro Fusacchia, ex capo di gabinetto del Miur. “Quando sono stato nominato all’inizio del 2014 – ricorda Fusacchia – le sperimentazioni di quattro anni erano troppo poche perché valessero da vere sperimentazioni e soprattutto non era chiaro con quali criteri fossero state concesse nel tempo. O meglio, era chiaro e non sempre la cosa andava bene. Decidemmo di lanciare un programma di sperimentazione vero e realmente diffuso nel Paese, al quale tutte le scuole d’Italia si potessero candidare e vincere con i progetti migliori. In questo modo, finita la sperimentazione, avremmo avuto la possibilità di fare un bilancio serio e ricco di analisi e dati, potenzialmente utile per sviluppare in futuro politiche scolastiche ancora più ambiziose. Non può che farmi enormemente piacere sapere oggi che Rieti, con il Rosatelli, è parte di questa visione e potrà attuare un progetto unico. Ricordo ancora la sua dirigente scolastica e diversi professori parlarmene con la luce che brillava loro negli occhi”.

Quella luce brilla ancora negli occhi del personale del Rosatelli, scuola che si prepara a vivere un grande impegno. “Ci fanno piacere le parole di Fusacchia – ha commentato la Preside – Dimostrano come la nostra proposta sia il risultato di anni di impegno. Da tempo stiamo lavorando e non ci spaventa il grande lavoro che abbiamo davanti – aggiunge la Dirigente – cambierà solo il metodo del processo di insegnamento/apprendimento. Non vivono nozioni, ma competenze strategiche e metodi efficaci. E’ una didattica attraverso la quale i nostri ragazzi saranno protagonisti dell’apprendimento. E’ quello che già accade oggi quando producono filmati in lingua straniera, quando lavorano alla ricostruzione dell’aereo CR1 o al laboratorio di robotica. L’indicazione principale è: concetti e metodi fondamentali acquisiti in profondità per far acquisire competenze strategiche e metodi efficaci”.

Al nuovo corso di studi possono iscriversi tutti gli alunni di buona volontà che abbiano le motivazioni adeguate. Non può iscriversi chi abbia già fruito di abbreviazioni del percorso scolastico (anticipi di iscrizioni, esami di idoneità…), ed è preferibile che non si iscriva chi ritiene che il percorso quadriennale sia una scorciatoia verso il diploma.

Sarà possibile attivare una sola classe, dal primo anno. Se le richieste saranno maggiori dei posti disponibili, verrà privilegiata la parità di genere e saranno valutate le pagelle della scuola secondaria di primo grado, in particolare in matematica e scienze, italiano, storia, geografia tecnologia e inglese.

Al Rosatelli è stato inoltre presentato il nuovo indirizzo professionale “Gestione delle acque e risanamento ambientale” che concorre alla tutela e alla gestione delle acque, per le quali assume un ruolo sempre più rilevante l’azione preventiva, sinergica e sussidiaria delle Istituzioni preposte dagli organismi territoriali e l’intervento di figure professionali dotate di adeguate capacità tecniche ed amministrative. Il corso mirerà a formare personale qualificato per la gestione integrata del patrimonio idrico ed ambientale.

Gli open day sono in programma il 19, il 25 e il 30 gennaio e ancora il 2 e 5 febbraio, alle 17 e alle 19. Per maggiori informazioni c’è il sito Internet www.rosatelli.it e il numero di telefono 0746-201387.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento