AL VIA LA REGATA TRANSOCEANICA

Barca a vela
Print Friendly

Las Palmas, Gran Canaria, ore 12 in punto di domani (le 13 in Italia). Sarà un colpo di cannone a dare il via alla regata transoceanica a cui parteciperanno oltre 240 imbarcazioni (1.160 velisti) tra le quali il Dream Città di Rieti (categoria sopra i 14 mt), subito attese da una prima difficoltà.

“Proprio così – dice Francesco Persio, uno dei componenti dell’equipaggio reatino – visto che all’ora della partenza è prevista una pioggia battente e venti perlomeno sostenuti che sicuramente non aiuteranno gli equipaggi in gara. Da parte nostra, siamo completamente pronti ed anche nella giornata di ieri abbiamo effettuati gli ultimi test nell’Atlantico per la definitiva messa a punto del Città di Rieti”.

Intanto a Las Palmas sono giunti giornalisti specializzati da tutto il mondo,  a riprova della grande importanza che questo evento costituisce per la Vela internazionale. Del resto anche la variegata provenienza (30 i Paesi rappresentati) delle imbarcazioni iscritte all’Atlantic Rally for Cruisers sta a testimoniare tale rilevanza. Tra queste le più numerose, per nazionalità, sono le britanniche con 80 imbarcazioni. Segue la Norvegia con 21, l’Italia con 12, l’Olanda con 10, l’Australia e la Francia (9), Stati Uniti e Finlandia (6), Svizzera (5), Svezia, Nuova Zelanda e Russia (3), con, inoltre, rappresentanze di tantissimi altri paesi tra i quali Irlanda, Estonia, Turchia, Belgio, Spagna, Austria, Canada, Polonia.

Per quanto riguarda gli altri equipaggi italiani, ricordato che quello del Città di Rieti-Dream sarà composto da Matteo Miceli (Skipper), Francesco Persio (Randa), Valerio Brinati (Tailer), Maurizio D’Amico (Tattico), Maurizio Dotti (Prua) e Benedetto Baroni (Albero e medico), è interessante ricordare le altre barche in gara: Arietta 4.2 (Joe Borghetti), Atrevida (Andrea Veronesi), Bellerofonte III (Marco Bruzzi), Bulbo Matto (Fulvio Croce), Caryall (Stefano Franchi), Durlindana II (Giancarlo Gianni), Galatea (Fulvio Ferin), Marea (Giovanni Coppo), My Way 60 (Michele Cassano), Sagittarius (Piervittorio Trabucchi), Tyke (Marco Serafini).

Si ricorda, infine, che presso il sito dell’ARC (www.worldcruising.com/arc) sarà possibile seguire in ogni istante la regata attraverso il grafico satellitare che segnalerà la posizione di ogni imbarcazione, compreso ovviamente il Dream Città di Rieti, ed accedere ad altre preziose informazioni, dai venti alle condizioni meteo, proiettate di 180 ore. Attivo, inoltre, anche per i vari aggiornamenti anche lo specifico sito dell’imbarcazione reatina (www.arccittàdirieti.it) con informazioni, curiosità e comunicati stampa.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *