Ad Accumoli professionisti tecnici a confronto con il Commissario Errani

inaugurazione_scuola_amatrice_campo_trentino_9_errani
Print Friendly

La Rete Professioni Tecniche terrà la propria assemblea nel comune colpito dal sisma, al termine della quale si confronterà col Commissario per la ricostruzione al fine di superare le criticità della ricostruzione

Il prossimo 13 luglio l’Assemblea della Rete Professioni Tecniche si terrà eccezionalmente ad Accumoli (RI), uno dei comuni colpiti dal terremoto, nella frazione di Grisciano. Nel pomeriggio i Presidenti dei Consigli Nazionali della Rete, nonché i Presidenti e i Consiglieri degli Ordini e dei Collegi territoriali dell’area del cratere sismico incontreranno il Commissario per la ricostruzione Vasco Errani.

L’incontro, cui parteciperanno i dirigenti e funzionari degli Uffici speciali regionali per la ricostruzione (USR), sarà un’importante occasione per un confronto tra i professionisti tecnici e il Commissario atto a condividere le azioni che serviranno a superare tutte quelle criticità che sinora hanno rallentato l’avvio dell’attività di ricostruzione.

In occasione dell’incontro col Commissario Errani verranno illustrati i contenuti del nuovo Protocollo di intesa tra RPT e struttura commissariale, sottoscritto il 22 giugno 2017, relativo ai criteri generali e requisiti minimi per l’iscrizione nell’Elenco speciale dei professionisti abilitati, allo schema di contratto tipo, al censimento dei danni e all’istituzione dell’Osservatorio della ricostruzione. Quest’ultimo ha tenuto la sua prima riunione lo scorso 11 luglio.

Inoltre la Rete sottoporrà ad Errani una serie di proposte precise tese a dare un contributo fattivo ed operativo per avviare la ricostruzione. Tra queste, in primo luogo l’individuazione di un tavolo di concertazione presso la struttura Commissariale con i rappresentanti della RPT e dei singoli USR, col compito di dare interpretazioni univoche sulle problematiche indotte dalle ordinanze e di definirne le modalità applicative. Ad integrazione si proporrà la predisposizione di testi normativi integrati e coordinati che facilitino la lettura e la comprensione delle ordinanze commissariali, al fine di evitare possibili rallentamenti e ritardi. Su questo punto la Rete è disponibile a garantire un impegno diretto, anche attraverso apposite strutture interne, nell’ottica della sussidiarietà. Inoltre la Rete ribadirà la necessità che a livello territoriale si programmi una serie di incontri tematici informativi con la partecipazione di esperti degli USR locali, col coordinamento della struttura commissariale, al fine di assicurare l’uniformità di valutazione sull’intera area del cratere.

La Rete Professioni Tecniche è un’Associazione che raggruppa nove Consigli Nazionali delle professioni dell’area tecnica e scientifica e rappresenta oltre 600.000 professionisti tecnici italiani; ne compongono la compagine associativa: il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori; il Consiglio Nazionale dei Chimici; il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali; il Consiglio Nazionale dei Geologi; il Consiglio Nazionale dei Geometri e dei Geometri Laureati; il Consiglio Nazionale degli Ingegneri; il Consiglio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati; il Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati; il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Tecnologi Alimentari.

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento