Accumoli, al via la messa in sicurezza della “Madonna della Croce”

chiesa_madonna_della_croce_san_lorenzo_martire_in_cassino_frazione_accumoli_1
Print Friendly

Tra i progetti di messa in sicurezza degli edifici di culto colpiti dal terremoto del 24 Agosto 2016, troviamo la chiesa di San Lorenzo Martire in Cassino frazione di Accumoli. La chiesa, indicata dal popolo con l’appellativo “Madonna della Croce” per la famosa statua della Madonna con bambino che probabilmente era collocata sotto l’affresco rappresentante la Crocefissione sulla parete di fondo, si trova all’ingresso del paese e risale al 1354.

Si tratta di un piccolo edificio a pianta rettangolare costruito in pietra e laterizi coperto da un tetto ligneo a capriate; la facciata è a coronamento orizzontale con un portone d’accesso al centro e campanile a destra. Dallo stato delle muratura l’edificio risulta più volte distrutto e ricostruito. Fu proprio il terremoto alla fine degli anni Settanta a far rinvenire nella sua totalità la famosa statua della Madonna con bambino che inizialmente era posizionata in una nicchia che ne lasciava intravedere una parte; i suoi pezzi furono trasferiti nel laboratorio di restauro di Palazzo Barberini a Roma. Una volta restaurata, ciò che appariva ora una riconquista costituiva, allo stesso tempo, un rischio, visto che il ritorno dell’opera nella chiesetta del villaggio, ormai del tutto spopolato, sarebbe stato un rischio per i ladri. A tal proposito si decise di realizzare una copia della stessa da poter riportare agli abitanti del villaggio.

Altri terremoti succedettero a quello della fine degli anni Settanta; quello dell’agosto 2016 ha causato qualche danno alla piccola chiesetta; le lesioni riguardano il campanile e l’aula della chiesa. Il primo ha subito uno slittamento dei conci di pietra che lo compongono; internamente sono visibili danni diffusi alle pareti che evidenziano principi di ribaltamento della facciata. Il progetto per la messa in sicurezza, realizzato dal’Ufficio Tecnico della Diocesi di Rieti, è in partenza e prevede interventi sul campanile, con un’opera di cerchiatura con l’utilizzo di fasce e tirantatura con l’utilizzo di travi in acciaio; successivamente verranno smontate le campane. Le apparecchiature murarie con l’ausilio di ponteggi interni e le capriate lignee verranno ancorate alla muratura portante per garantire maggior sostegno.

La chiesa di Cassino di Accumoli è solamente uno degli interventi che stanno partendo; l’Ufficio Tecnico è in continuo lavoro per garantire, ove è possibile, la salvaguardia degli edifici di culto e con essa anche l’importanza che essi rivestono per la nostra comunità.

FONTE: Frontiera

Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento