Abbattimento Cedro al Borgo, Mariantoni: non c’è nessuna assunzione di responsabilità

albero_cedro_nuovo
Print Friendly

“A seguito del mio incontro con l’assessore Mezzetti e i tecnici del Comune – dichiara Daniele Mariantoni – in qualità di promotore della raccolta firme per il Cedro del Borgo, è emerso quanto immaginavo. Non c’è stata nessuna espressa assunzione di responsabilità da parte dell’Amministrazione e non esiste un reale progetto esecutivo di riqualificazione della piazza! Tutto quello che è stato fatto da parte loro sino ad ora, è sotto gli occhi di tutti. Hanno provato a presentarmi tre disegni (sicuramente fatti poche ore prima) con differenti idee progettuali, ma nessuna prevedeva l’inserimento di un nuovo Cedro! In sostanza solo aria fritta.

Ho battuto i pugni ed ho preteso che se una piazza era conosciuta in città per via di quell’albero e che i cittadini stanno firmando sempre più la petizione per ristabilire le condizioni prima dell’abbattimento non giustificato, allora era inutile presentarmi ipotesi che non lo prevedessero. Parlo da tecnico e so bene come andrebbe riqualificata una piazza storica. Dopo tante chiacchiere ci siamo lasciati che a fine mese mi ricontatteranno per informarci sulla possibilità di dare seguito alle espresse richieste dei cittadini firmatari. Da tenere presente, per loro stessa ammissione, che il reimpianto di un albero di questo tipo comporterebbe un costo molto elevato.

“Sino a quel momento – conclude Daniele Mariantoni – noi continueremo con la raccolta firme a favore della nostra lotta! Piccola nota, l’unica cosa che ho ottenuto oggi è stato l’ordine per venire a ripulire lo schifo che avevano lasciato con tale atto vandalico, visto che parlano di riqualificazione, nemmeno questo avevano considerato.”

Nel frattempo, un donatore di Vazia ha comunicato di offrire un Cedro gratis (nella foto).

2 Commenti
Lascia un commento

— obbligatorio *

— obbligatorio *

Current ye@r *

Rietinvetrina - Realizzato da StudioEvento